4shared
7.7 C
Napoli
mercoledì, 19 Gennaio 2022

Monopattino elettrico, in arrivo nuove leggi tutelari

Considerato un mezzo di trasporto efficiente, la diffusione del monopattino elettrico è incredibilmente rapida; in concomitanza, però, aumentano sempre più gli episodi di incidenti

Da non perdere

Negli ultimi anni la diffusione repentina del monopattino elettrico è stata davvero straordinaria. In principio era considerato un semplice “balocco”, ma lentamente si è trasformato in un vero e proprio mezzo di trasporto urbano. Se da una parte questi strumenti di micromobilità sono sinonimo di efficienza, dall’altro i numerosi incidenti generano preoccupazione all’interno del tessuto sociale italiano. È necessario creare nuove leggi, costituite da misure restrittive rigide, atte a garantire una sicurezza fondamentale.

In particolare nell’ultimo arco temporale, il monopattino elettrico è un veicolo il quale ha subito uno sviluppo formidabile. Nonostante il valore del mezzo, è necessario formulare nuove regole da rispettare, affinché venga tutelato ciascun membro della società. A partire dal 2021, il numero delle persone decedute alla guida di questo mezzo di trasporto, infatti, è già a quota sei, troppo alto per veicolo di tale tipologia; quasi un morto ogni mese sino a questo momento.

I sindaci di alcuni grandi centri urbani hanno sottolineato l’esigenza di una regolamentazione nazionale, valida per tutta l’Italia. Il pericolo è in agguato, urge applicare nuove regole per proteggere ogni individuo. Un vero “far west”, così e stato definito il contesto in cui circolano i monopattini elettrici, da Giuseppe Sala, sindaco di Milano.

Monopattino elettrico: quali sono le leggi vigenti?

Questi veicoli sono adibiti alla circolazione su strada pubblica ad una velocità non superiore ai 25 k/h, soltanto nei pressi di aree riservate ai pedoni non possono circolare. Sarebbe opportuno applicare sul monopattino elettrico un limitatore di velocità, tentando di non oltrepassare il limite stabilito. È necessario, inoltre, che possieda un motore elettrico di potenza nominale continuativa inferiore a 0,50 kW. Non può transitare sulle carreggiate extraurbane e neppure sulle strade urbane con limite di velocità superiore ai 50 km/h.

Altro fattore fondamentale è legato all’età: la guida dei monopattini è riservata soltanto agli individui con un’età minima di 14 anni. Per questa fascia fino ai 18 anni è obbligatorio, poi, indossare il casco. Al monopattino elettrico non va effettuata neppure l’assicurazione. Una novità fondamentale, però, riguarderà il patentino per i minori: non sarà sufficiente, infatti, quello della moto, ma bisognerà prenderne uno specifico. Altro? Il veicolo dovrà avere una piccola targa identificativa; tutte caratteristiche le quali consentono di classificare il monopattino elettrico come un mezzo di trasporto a tutti gli effetti. Rispettando le nuove e le regole già in vigore, ci si augura che il numero di incidenti annuali con i monopattini elettrici tendano a scemare il più velocemente possibile.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli