4shared
13.4 C
Napoli
domenica, 28 Febbraio 2021

Gateau di patate: una ricetta semplice e veloce

Da non perdere

Una antica preparazione caposaldo della cucina napoletana, rivisitato poi in altre regioni del sud Italia.

In realtà il gateau di patate fece la sua apparizione sulle tavole del Regno delle due Sicilie soltanto alla fine del 1700. Fu la regina Maria Carolina d’Asburgo, moglie di Ferdinando I di Borbone,  a portarlo. La regina, infatti, non volle separarsi dai manicaretti dei cuochi francesi richiamati alla corte del Regno di Napoli. Fu così che il popolo napoletano apprese la tecnica e la rese propria. Sostituì la groviera con il fior di latte, e poi impreziosì il pasticcio con prosciutto cotto e salame. Anche il nome passò da gateau di patate in gattò. Ogni famiglia, da allora, tramanda la propria versione della ricetta.

Gli ingredienti necessari alla preparazione del gattò sono: Patate, Fiordilatte, Salame, Prosciutto cotto, Parmigiano, Uova, Olio, Pepe, Sale.

Per la pirofila e per condire la superficie c’è bisogno invece di olio extra vergine d’oliva, pangrattato e parmigiano.

Per prima cosa bisogna lessare le patate. Per farlo, sciacquarle e versarle in una pentola capiente coprendo con abbondante acqua fredda. Trasferire la pentola sul fuoco e, non appena l’acqua sarà in ebollizione, contare circa 30-40 minuti, a seconda della grandezza delle patate. Scolare le patate e cominciare a sbucciarle. Infine schiacciarle subito in un recipiente.

Nel frattempo tagliare la mozzarella a cubetti e sistemarla in un colino per strizzarla, in questo modo scolerà del siero in eccesso.

Tagliare il salame a cubetti di circa 1 cm, e fare lo stesso anche col prosciutto cotto. A questo punto riprendere le patate appena schiacciate e aggiungere le uova, il pepe, il sale, un filo d’olio e il parmigiano.

Mescolare gli ingredienti, e quando il composto sarà ben amalgamato, si può unire il prosciutto e il salame a cubetti. Poi versare nella ciotola anche la mozzarella scolata e amalgamare tutti gli ingredienti. A questo punto oliate una pirofila quadrata e spolverizzare con il pangrattato. Poi versare il composto. Spolverizzare la superficie con il pangrattato e il parmigiano e condire ancora con un filo d’olio. Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Ultimi articoli