Cameron Diaz: un radicale cambiamento Le motivazioni del suo addio al set

Scelta rivoluzionaria per Cameron Diaz, l’affermata attrice dalla bellezza delicata che ha deciso di abbandonare definitivamente il set; solo recentemente rivela le motivazioni, attraverso un’intervista con Gwyneth Paltrow.

La protagonista di “Tutti pazzi per Mary” decide di dedicarsi a se stessa, più di quanto non sia riuscita a fare in passato, poiché si era ritrovata – per tanti anni – nel vortice cinematografico.

Quest’importante slancio verso la sua vita privata è immediatamente successivo al primo incontro con il suo attuale marito. Dunque Cameron decide di dare pienamente attenzione alla famiglia, soprattutto dopo l’arrivo della sua bambina Raddix.

Ormai il cambiamento si è radicato nella sua mente ed è diventato definitivo: sono trascorsi ben sei anni dalle riprese dell’ultimo film.

Già dalle prime parole dette durante l’intervista, trapela la forte sensazione di pace interiore. La sua serenità è palpabile.

Paragona la vita attuale al suo “ingombrante” passato e dichiara di non avere rimpianti, dal momento in cui ha deciso di abbandonare quello stato particolare – nel quale ogni noto attore hollywoodiano si ritrova calato – caratterizzato da una chiara pressione e da un alto coinvolgimento, definibile addirittura come “totalizzante”.

È, infatti,  richiesta loro una lunga presenza lavorativa: 12 ore al giorno per diversi mesi, rendendo difficile il tentativo di dedicarsi ad altro. Inoltre subentra una componente psicologica: l’esposizione al pubblico, talvolta anche molto esigente.

La star ritiene che il ruolo di attore sia particolare in quanto eccessivamente protetto, addirittura “infantilizzato”; di conseguenza, questo vivere in un mondo “ovattato” pone la persona in una posizione complessa, sottraendola alla “vita vera”, con tutte le difficoltà che caratterizzano il mondo degli adulti.

Riassumere il controllo, prendere le proprie responsabilità nelle mani, avere conferme della propria capacità di affrontare ogni difficoltà, ponendosi in prima linea; obiettivi che Cameron Diaz ha voluto raggiungere con tutta se stessa e che l’hanno resa davvero orgogliosa di questa svolta.

La quarantasettenne americana, dopo aver dato il massimo nelle sue interpretazioni, merita d’impegnarsi anche per la migliore realizzazione della sua vita personale, ritirandosi dalle scene, nonostante questo suo gesto abbia – chiaramente – prodotto una sensazione di spaesamento e un forte dispiacere nei suoi più affezionati fan.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories