Vaccino anti-covid: primi test sui volontari Previsti per fine agosto le prime iniezioni del vaccino anti-covid italiano sui volontari

Iniziano i test sul vaccino italiano all’Ospedale Spallanzani di Roma. Più di 3000 volontari appartenenti a diverse fasce d’età hanno dato disponibilità come volontari per testare il nuovo vaccino anti-covid. Tra questi sono stati scelti 90 candidati.

A fine Agosto verranno fatte le prime iniezioni su 3 gruppi di persone. I test proseguiranno fino a settembre. Infatti i 3 gruppi di persone saranno sottoposti al test in momenti diversi per testarne i progressi nel tempo. I volontari sono suddivisi per fascia d’età, dai più giovani ai più anziani. Inoltre, le 90 persone sono state scelte in base a dei parametri ben precisi. Di conseguenza, nelle ultime settimane, sono state effettuate accurate visite mediche.

La sperimentazione del vaccino anti-covid è finanziata, con un investimento di 5 milioni di euro, dalla Regione Lazio, in collaborazione con il Ministero della Ricerca.

Nel frattempo, i casi in Italia sono in aumento in molte regioni. In Lombardia, regione italiana più colpita dall’inizio dell’epidemia, i casi sono saliti a 102. Seguita dal Veneto con 60 nuovi casi e dal Piemonte con 41. Nel resto d’Italia la media di nuovi contagi al giorno non supera i 30. Per quanto riguarda regioni come la Valle D’Aosta, il Molise e la Basilicata non sono stati registrati contagi negli ultimi giorni.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories