4shared
9.6 C
Napoli
sabato, 4 Dicembre 2021

Nuovi indizi su Encelado, la Luna di Saturno

Encelado, una delle lune più belle di Saturno, potrebbe essere in gradi di ospitare forme di vita.

Da non perdere

Nelle ultime settimane, sono emersi nuovi indizi riguardo le condizioni chimiche di Encelado, una delle più famose e suggestive lune di Saturno. A rivelare tali indizi sono state le ricerche basate sulla sonda Cassini, inviata sulla luna. Tale sonda è stata mandata su Encelado tramite la collaborazione tra Nasa, Esa (Agenzia Spaziale Europea) e Asi (Agenzia Spaziale Italiana). La ricerca è stata condotta dall’americano Christopher Glein e dagli scienziati del Suothwest Research Institute.

I dati emersi da tale ricerca, sono stati successivamente pubblicati sulla rivista Geophysical Research Letters. Le analisi riguardano l’oceano che si trova sotto i ghiacci presenti sulla superficie lunare.

Analizzando i geyser, è stato possibile stabilire la composizione chimica delle acque presenti sotto il suolo ghiacciato. Secondo gli scienziati, queste condizioni sono favorevoli per ospitare delle forme di vita. Tutto ciò è possibile grazie alla presenza di Anidride carbonica (CO2). La presenza di quest’elemento chimico sembra esser controllato da reazioni chimiche che avvengono sul fondo del mare. Infatti, il contrasto tra nucleo roccioso ed acqua è in grado di generale energia. Tale energia potrebbe generare a sua volta, una condizione favorevole per ospitare forme di vita. Inoltre nei geyser è emersa la presenza di silice e idrogeno, di solito molto presenti nelle sorgenti termali. Quindi, la presenza di questi due elementi genera l’emissione di fluidi caldi, che potrebbero in questo caso, creare delle condizioni favorevoli per la creazione di ecosistemi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli