Pasta e cavolo alla napoletana, ideale in inverno Piatto caldo ideale per combattere il freddo e per riscoprire i sapori di casa

pasta e cavolo
pasta e cavolo

Pasta e cavolo alla napoletana ideale in inverno. Il piatto caldo ideale per combattere il freddo e per riscoprire i sapori di casa.

La pasta e cavolo è un piatto che appartiene alla tradizione napoletana e che va gustata in quelle giornate in cui si ha un grande bisogno di un buon piatto caldo.

Aglio o cipolla come base del soffritto? Versione bianca oppure rossa? Quale formato di pasta risulta maggiormente adatto?

Il cavolfiore è ricco di antiossidanti, che contrastano l’azione degenerativa dei radicali liberi, ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche e consumato almeno tre volte alla settimana aiuta a prevenire il cancro al colon.

Un ortaggio ricco di vitamina C e di sali minerali come potassio, fosforo e calcio, perfetto per chi ama i cibi sani.

Ecco gli ingredienti per quattro persone:

-320 g. di pasta mista

-600 g. di cavolfiore

-una crosta di parmigiano

-80 g. di olio evo

-2 spicchi di aglio

-un peperoncino piccante e pepe nero per chi lo preferisce

Procedimento:

Innanzitutto, bisogna cominciare facendo rosolare per qualche minuto in una padella due spicchi di aglio a fiamma bassa ed eliminarlo una volta raggiunta la doratura. A ciò va aggiunto anche qualche peperoncino per rendere il preparato leggermente piccante.

Aggiungere poi il cavolfiore precedentemente lavato, sbollentato e tagliato a cimette.

Diluire il tutto con qualche mestolo di acqua bollente, unire poi la crosta di parmigiano, raschiata e tagliata a pezzetti, regolare di sale e coprire la casseruola che contiene l’ortaggio con il coperchio.

Il secondo passaggio, consiste invece, nello stufare a fiamma bassa per circa una mezz’ora il cavolfiore e allungare con altra acqua bollente per poi calare la pasta. Importante, mescolare continuamente e aggiungere altra acqua bollente, solo se necessario.

Infine, portare a cottura la pasta, preferibilmente mista poichè si amalgama meglio al piatto in questione e avere cura di toglierla al dente.

Successivamente, spegnere la fiamma e lasciare riposare qualche minuto nella casseruola il preparato prima di servirlo a tavola. Ciò consentirà al piatto di assorbire più sapore per permettere la completa riuscita della ricetta.

Una volta servito, per chi lo gradirà sarà possibile aggiungere anche un pizzico di pepe nero che non guasta mai ed è tra le spezie preferite dal popolo napoletano.

Print Friendly, PDF & Email

Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

more recommended stories