sabato 22 Giugno, 2024
26.7 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Niente più mascherine all’aperto: nuova decisione del Governo

Niente più mascherine all’aperto, il Governo ha stabilito che dal prossimo 11 febbraio non sono più obbligatorie. Una decisione che molti aspettavano, in linea con l’allenamento delle misure contenitive proprie del periodo pandemico.

Lo conferma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa: “È in arrivo un provvedimento del ministero della Salute per togliere le mascherine all’aperto su tutto il territorio nazionale senza distinzione di colore per le regioni a partire dall’11 di febbraio». Per Costa «questo è un segno di speranza per tutti gli italiani”.
Proprio in questa ottica, il Ministro della Salute Roberto Speranza, intervenuto oggi, ha dichiarato: “Siamo in una nuova fase del Covid-10 ma non è un liberi tutti”.

La decisione del Governo, confermata all’Ansa, arriva in un momento in cui la pandemia sembra flettere, almeno per quanto concerne terapie intensive e decessi. I contagi sono ancora relativamente alti, ma secondo gli esperti in linea con la curva.

L’esecutivo è convinto che l’ondata di Omicron sia ormai alle spalle e non ci sia il rischio di una recrudescenza dei contagi. Il premier Mario Draghi ha infatti annunciato a inizio febbraio che stilerà “Un calendario per superare le restrizioni“.

Un andamento buono che dà speranza al Paese che si avvia quindi verso una nuova fase: eliminare le mascherine all’aperto. Ma è davvero così in tutte le regioni?

In Campania, dove l’obbligo di mascherina all’aperto non è mai decaduto, recentemente il Presidente De Luca aveva dichiarato:

In Campania continuiamo a mantenere la mascherina, anche se a livello nazionale decidono di toglierla all’aperto. Dobbiamo essere più prudenti che nelle altre Regioni perché la densità abitativa in Campania è più alta che in altre parti d’Italia. Se sarà così possiamo guardare con fiducia a settimane e mesi davanti, se rimaniamo prudenti restiamo alla vita normale”.

Al momento ancora non si è espresso il Governatore campano, ma secondo fonti vicine al Presidente sembrerebbe che stia lavorando ad una ordinanza specifica per la Campania, per non rischiare di retrocedere.
Ricordiamo che la Regione ha una densità demografica molto alta e quindi un passo falso in questo momento sarebbe deleterio.

Per quanto riguarda la nuova decisione: niente più obbligo di mascherina all’aperto, non ci sarà distinzione tra zone per l’addio alle mascherine, che resterà comunque nei luoghi chiusi.
Se procediamo con questo ritmo – ha sottolineato Andrea Costa – è facile pensare che per metà marzo avremo completato la dose booster a 48 milioni di concittadini. Da lì sicuramente inizierà una nuova fase e, così come abbiamo introdotto gradualmente le restrizioni, con la solita gradualità inizieremo un allentamento delle misure”.
L’obiettivo è quello di non prorogare ulteriormente lo stato di emergenza, il prossimo 31 marzo.