21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Manovra anti-Covid: gli ultimi aggiornamenti

Da non perdere

L’emergenza sanitaria attuale, sta mettendo a dura prova la situazione economica in Italia. Nelle ultime ore, il Premier Conte ha divulgato le nuove misure anti Covid con un nuovo decreto. Da poco è stata approvata la legge del Bilancio con l’obbiettivo di salvaguardare il benessere economico del paese. Una vera e propria ” Manovra anti-Covid“.

La nuova manovra anti- crisi prevede circa 40 miliardi di euro per il prossimo anno. La maggior parte dei fondi stanziati è destinata al servizio sanitario nazionale e alla scuola.

L’obbiettivo è quello di stimolare la ripresa economica sostenendo gli investimenti, i vari settori e l’istruzione.

Sono circa 10, i provvedimenti adottati dal Consiglio dei Ministri questa notte.

Gli ultimi aggiornamenti

4 miliardi di euro saranno destinati al Servizio Sanitario Nazionale. In particolare, medici e personale infermieristico saranno sostenuti con l’introduzione di un fondo destinato all’acquisto di vaccini. Inoltre per il 2021 saranno assunti a tempo indeterminato circa 30.000 dipendenti.

Per le famiglie, sono prolungati i congedi di paternità. Inoltre 3 miliardi sono destinati all’assegno unico per i figli , in questo caso riconosciuto anche agli autonomi. Inoltre, i bonus da richiedere levati alle famiglie varranno anche per il 2021.

Per i giovani vengo azzerati i contributi per le assunzioni, all’interno delle imprese, degli under-35. L’obbiettivo è incrementare le assunzioni di personale giovane.

Importante ribadire che buona parte dei fondi sono destinati all’istruzione. Durante il prossimo anno, saranno assunti 25.000 insegnanti in tutta Italia. Alla scuola sono destinati 1 milione di euro per gli edifici mentre 500 milioni vengono stanziati per il diritto allo studio.

Altri 13 miliardi sono destinati alle regioni del Sud e agli investimenti relativi al Meridione.

Fondamentali sono gli incentivi dedicati ai trasporti pubblici e privati. In questo momento è fondamentale garantire sicurezza ai cittadini all’interno dei vari trasporti pubblici. Di conseguenza, una buona parte dei fondi è destinata ai trasporti in particolare ai trasporti scolastici con l’obbiettivo di tutelare i giovani.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli