Google Pay, pagamenti col cellulare e carte d’imbarco

Pagare con lo smartphone? È una realtà già assodata per un milione di utenti italiani che quotidianamente sfrutta i servizi di Google Pay. Il servizio di casa Google Inc. ha però grandi novità, aggiunto il supporto per le carte d’imbarco in Italia.

Ben 650 milioni di euro di transazioni, avvenute all’interno dei negozi fisici, sono passati attraverso alcune particolari applicazioni installate adibite al pagamento tramite smartphone. Un terzo di essi è passato attraverso l’applicazione italiana Satispay.

Secondo l’Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano, entro due anni, la cifra lieviterà di ben 10 miliardi di euro. La stima risulta essere del tutto verosimile, considerando l’aumento dell’utilizzo avuto dal 2017 di questo metodo di pagamento digitale, il quale è salito del 650%.

La crescita in Italia aumenterà, non solo grazie alle applicazioni sopracitate, ma anche grazie ai pagamenti effettuati con carta e digitale, che sono saliti del 9% rispetto all’anno precedente, decretando l’allontanamento dal denaro contante.

Questi metodi di pagamento vengono denominati New Digital Payment.

Nel 2018 la loro crescita è stata vertiginosa, hanno infatti raggiunto un totale di 80 miliardi di euro sui 240 totali, di cui 31 sono stati remoti e 49 di prossimità.

L’Italia si sta quindi allontanando sempre maggiormente da quello che è il metodo di pagamento tradizionale, decretando un desiderio di innovazione tecnologica, evidente anche grazie ai servizi aggiuntivi che queste applicazioni stanno lanciando.

Le applicazioni per i pagamenti tramite smartphone stanno infatti spopolando a livello di mobilità, aprendosi una strada in ambiti come il noleggio di mezzi di trasporto, i parcheggi, i biglietti di bus e del treno, nonché corse di taxi, registrando un incremento che va dall’11% dei biglietti fino al 100% dell’ultima categoria.

Google Pay, servizio del colosso di Mountain View, in particolare, ha aggiunto anche in Italia il supporto per le carte d’imbarco. L’annuncio è giunto qualche mese fa.

Questa funzione permette agli utenti di salvare le proprie carte di imbarco all’interno dell’applicazione, così da tenerle sempre a portata di mano, rendendole fruibili da qualsiasi dispositivo tramite l’utilizzo dell’applicazione Google Pay. Esse si troveranno nel tab “Pass” insieme a biglietti, carte fedeltà, gift card e quant’altro.

Altra interessante funzione sarà quella che permetterà di ricevere notifiche per i voli imminenti. Una volta giunti al gate gli utenti potranno effettuare l’imbarco mostrando il QR code generato sul proprio dispositivo, oppure inviando automaticamente i dati di imbarco tramite NFC.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO