Cervicalgia: dolore collo, trapezi e braccia La cervicalgia non interessa solo il tratto cervicale, ma anche la zona dei trapezi

La maggior parte delle persone dice di soffrire di cervicalgia.

Il dolore a livello del collo viene appunto definito cervicalgia.

Secondo molti studi medici la cervicalgia è un disturbo muscolo-scheletrico che affligge due terzi della popolazione del mondo.

La cervicalgia non interessa solo il tratto cervicale, ma anche la zona dei trapezi.

Nei casi di disturbo acuto il dolore può interessare anche le braccia.

Perché così tante persone soffrono di questo disturbo? Le cause principali della cervicalgia sono:

  1. Postura scorretta
  2. Traumi
  3. Stress
  4. Uso di cuscini non adatti
  5. Ernia cervicale
  6. Artrosi cervicale
  7. Debolezza dei muscoli flessori cranio-cervicali.

Questo disturbo è molto invalidante se il dolore  è frequente e forte.

Si evidenzia che i sintomi di chi soffre di cervicalgia sono:

  1. Dolore al tratto cervicale
  2. Muscolo rigido e teso
  3. Mal di testa
  4. Vertigini
  5. Annebbiamento
  6. Nausea
  7. Vomito

Come si può giungere a una diagnosi certa?

Se si soffre di questo costante dolore da tempo bisogna recarsi da un fisiatra o un ortopedico.

Tali medici faranno un’anamnesi del paziente.

Poi svolgeranno  un esame  obiettivo con una valutazione muscolo-scheletrica e neurologica.

Infine si effettueranno esami più specifici come:

  1. Radiografie
  2. Tac
  3. Risonanze magnetiche

Una volta che l’ortopedico o il fisiatra accerta il disturbo, ci sono cure?

Certo!

La cura migliore è quella di intraprendere un percorso di fisioterapia per allenare i muscoli e adottare posture corrette.

Infatti la fisioterapia aiuterà:

  1. A riacquistare il movimento articolare
  2. A eliminare il dolore fasciale
  3. A recuperare la corretta elasticità delle strutture muscolari, tendinee e legamentose.

Inoltre per questo tipo di disturbo sono molto utili anche i massaggi, sempre effettuati da un personale qualificato, altrimenti si rischiano altri danni.

Altre valide alternative sono anche:

  1. ultrasuoni
  2. laser terapia
  3. massoterapia
  4. termoterapia
  5. agopuntura

L’importante è fare attenzione a non abusare di farmaci che ricordiamo eliminano il dolore solo momentaneamente e non curano la causa.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories