3.9 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Casamicciola Terme, 26 maggio elezioni comunali

Le primarie di Casamicciola Terme del prossimo 26 maggio, avranno come fulcro, la ricostruzione post-sisma, un importante e vivo tassello del quale bisogna occuparsi costantemente, dando delle risposte concrete, concomitanti con quanto il governo giallo-verde sta facendo in questi ultimi mesi. Di fondamentale importanza in questa visione, è soprattutto la gestione dei fondi, che rende la situazione ancor più complicata.

Da non perdere

Casamicciola Terme si prepara al voto, con lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, il prossimo 26 maggio.  Data importante, poiché proprio il 26 maggio si voterà per l’elezione dei membri del parlamento europeo spettanti all’Italia.

Le elezioni per il rinnovo del consiglio comunale riguarderanno solo Casamicciola Terme, unico comune dove il mandato del primo cittadino Giovan Battista Castagna e del consiglio comunale, è giunto al termine dei cinque anni. Il Governo proporrà quindi la data del 26 maggio al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che a sua volta indirà con proprio decreto i comizi elettorali. A quel punto, prenderanno vita quei processi elettorali che condurranno alla presentazione delle liste e dei candidati alla carica di primo cittadino, probabilmente entro il 27 aprile; da quella data, si svolgeranno le consuete quattro settimane di campagna elettorale, prima delle elezioni, che si terranno giorno 26, ultima domenica di maggio.

Presente in questa campagna elettorale, oramai prossima, anche il Movimento 5 Stelle, il cui gruppo politico presenterà una propria lista con il simbolo e ha già scelto il candidato, l’architetto Caterina Iacono. Il Meetup di Casamicciola ha avuto la certificazione dallo staff del M5S.

Da quanto si apprende, è in sospeso la candidatura del parlamentare europeo Giosi Ferrandino, in passato sindaco del comune di Ischia; candidatura che potrebbe causare degli interessanti intrecci, in quanto Ferrandino, essendo europarlamentare, e svolgendosi il 26 maggio anche le elezioni per il Parlamento europeo, quanti si recheranno alle urne, potrebbero scegliere di dare doppio voto al candidato.

Anche il sindaco uscente Castagna, che guida il comune di Casamicciola Terme dal 2014, prova a tenere compatta la maggioranza e a far in modo che si viri sul proprio nome. Infatti, lo scorso 14 marzo, si è svolto un importante incontro politico a Casamicciola Terme, durante il quale, sono stati menzionati quelli che potrebbero rappresentare i membri di una eventuale maggioranza.

Le primarie di Casamicciola Terme avranno come fulcro, la ricostruzione post-sisma, un importante e vivo tassello del quale bisogna occuparsi costantemente, dando delle risposte concrete, concomitanti con quanto il governo giallo-verde sta facendo in questi ultimi mesi. Di fondamentale importanza in questa visione, è soprattutto la gestione dei fondi, che rende la situazione ancor più complicata.

Ovviamente oltre alla ricostruzione post-sisma, altri saranno i temi dei quali il futuro sindaco del comune di Casamicciola Terme, dovrà occuparsi. Da non dimenticare il cosiddetto terziario, ossia il turismo, che rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’isola tutta, ma anche del comune di Casamicciola, dal forte appeal turistico.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli