Carmine Sgambati si oppone alla sfiducia a De Magistris La sfiducia al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, avanzata dall'esponente PD Sarracino, è definita da Carmine Sgambati (Italia Viva) una - punzecchiatura -

Carmine Sgambati (Italia Viva) si oppone alla proposta di sfiducia a De Magistris, da parte di Sarracino
Carmine Sgambati (Italia Viva) si oppone alla proposta di sfiducia a De Magistris, da parte di Sarracino

Carmine Sgambati (Italia Viva) e Marco Sarracino (PD) in queste ultime ore sono i protagonisti di un vero e proprio dibattito politico che verte su una spinosa questione: la sfiducia del Sindaco De Magistris, avanzata dall’esponente PD.

Ricordiamo che Marco Sarracino è stato recentemente eletto segretario provinciale del Partito Democratico di Napoli. Il rappresentante PD Sarracino, da sempre ha espresso “simpatia” per i modi utilizzati dal Movimento cinque stelle, criticando (talvolta pesantemente) l’operato del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, del quale ha più volte proposto la sfiducia.

In questo caso, la risposta però, da parte di Italia Viva, non ha tardato ad arrivare.

Una “punzecchiatura” la definisce il capogruppo di Italia Viva in Consiglio comunale, Carmine Sgambati. “Non servono solo i numeri per sfiduciare – spiega quest’ultimo – ma anche la coerenza e l’amore per la città. Non si decide così in quattro e quattr’otto di sfiduciare il sindaco della terza città d’Italia, ma con un programma a livello nazionale. La sfiducia è condannare la città al commissariamento, poi bisogna vedere come va per i cittadini, con le tasse… Per me sarebbe bellissimo mandare a casa de Magistris, anche una vendetta personale, ma la politica non si fa così, è un’altra cosa.

Sgambati è stato eletto nel 2016 con la lista demA, il movimento fondato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Per quanto riguarda la proposta di sfiducia a De Magistris, avanzata da Sarracino, essa sarebbe un’apertura sociale, soprattutto per la città di Napoli. come egli stesso ha più volte dichiarato, occorre rompere gli schemi, e superare le tante rigidità che attualmente caratterizzano il sistema politico napoletano.

Tra botta e risposta tra Sarracino (PD) e Sgambati (Italia Viva) il dibattito politico si accende sempre più. Mentre, Italia Viva apre le proprie porte a nuovi esponenti, e il PD, pensa a come aumentare le fila con nuovi ingressi nel Partito. Intervenuta sulla questione relativa alla sfiducia del Sindaco Luigi De Magistris anche Graziella Pagano, coordinatore Italia Viva a Napoli.

 “La verità è che Sarracino comincia a pensare alla campagna elettorale per le regionali e sulle liste deve crearsi un avversario. Ha avuto molto tempo per fare vera opposizione al sindaco ed io lo so bene perché quando ero nel Pd facevo parte di quell’area criticata, in contrapposizione netta a de Magistris. Ora il segretario Pd vuole scrollarsi la polvere di dosso”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories