4shared
13.3 C
Napoli
domenica, 28 Novembre 2021

‘Pizzelle ‘e cicinielli: piatto povero ma ricercato

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

‘Pizzelle ‘e cicinielli, piatto veloce e gustoso della cucina partenopea. A Napoli quando si parla di street food, cucina di strada caratterizzata soprattutto da zeppole e panzarotti, che ogni giorno sono gustati da migliaia di passanti, bisogna ricordare anche tantissime altre pietanze mordi e fuggi. Tra queste è opportuno tener presente, le pizzette preparate con i neonati di pesce che vengono mescolati in una pastella composta da farina e uova, in seguito fritti.

Si tratta delle ‘pizzelle ‘e cicinielli, molto diffuse nella zona di Ischia. Pietanza, che rappresenta un piatto povero, divenuto solo con il passare del tempo molto ricercato e apprezzato. Anticamente il piatto veniva realizzato dai pescatori del Golfo di Napoli, successivamente diffuso per i vichi e vicarielli della bellissima città. A Napoli con l’espressione “cicinielli” si vogliono indicare i piccoli pesci bianchi e translucidi conosciuti in tutta Italia come bianchetti.

Vediamo di seguito come si preparano:

Ingredienti 

-250 g di cicinielli

-2 uova

-3 cucchiai di farina

-una manciata di formaggio pecorino

-olio per friggere

-mezzo bicchiere di acqua frizzante

-sale q.b.

-pepe q.b.

Procedimento

Cominciare con il preparare la pastella, rompere le uova in una ciotola e aggiungere l’acqua. Aggiustate di sale e pepe e lavorare bene il tutto. A questo punto aggiungere la farina ed il prezzemolo amalgamando il tutto fino ad ottenere una pastella senza grumi. Scolare bene i pesciolini, se sono surgelati lasciateli scongelare completamente, questa operazione dovrete eseguirla prima di preparare la pastella. Aggiungete poi i bianchetti alla pastella e lavorare per amalgamare il tutto. Quando la pastella sarà pronta, riscaldate abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti e quando l’olio sarà ben caldo immergete la pastella, prelevandone un cucchiaio alla volta. Friggete le frittelle, girandole di tanto in tanto durante la cottura e cuocerle fin quando non saranno dorate al punto giusto.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli