sabato 22 Giugno, 2024
26.7 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Meraviglie, Alberto Angela non smette di stupire

Meraviglie, di Alberto Angela ha letteralmente conquistato il pubblico, non solo chi da sempre segue il noto divulgatore, ma anche tanti altri.

La puntata su Pompei, ha riscosso tanto successo, tant’è che a distanza di giorni non si smette di parlarne. 

Il noto divulgatore ha registrato la puntata di Meraviglie, trasmessa da Rai Uno, con un unico piano sequenza, dunque attraverso una sola ripresa che prescinde da qualsiasi montaggio.

Alberto Angela ha spiegato in modo coinvolgente ed appassionante le nuove scoperte avvenute a Pompei, mettendo in luce la quotidianità ma anche episodi poco piacevoli che hanno interessato gli abitanti dell’antica città romana. Non solo aspetti culturali dunque, ma anche questioni legate alla sfera personale ed intima. 

Dopo due settimane di “prove”, il lavoro venuto fuori è stato strabiliante, raccogliendo tantissimi consensi registrando uno share altissimo.

Non un semplice percorso di divulgazione culturale, ma una vera e propria full immersion grazie alla quale i telespettatori sono entrati a “curiosare” anche all’interno dell’Insula dei Casti Amanti, aperta proprio il 28 maggio scorso, dove sono stati ritrovati resti di altre vittime ed importanti reperti. 

Il nuovo percorso sopraelevato si sviluppa su passerelle sospese, dalle quali si può ammirare dall’alto l’Insula dei Casti Amanti. I visitatori potranno osservare gli archeologi a lavoro, ma anche restauratori e restauratrici che scavano, studiano e documentano. 

Tra le zone alle quali si lavora ancora, anche La Casa del Cenacolo Colonnato con disegni a carboncino probabilmente realizzati da bambini, raffiguranti combattimenti, scene di caccia e gladiatori e si potrà ammirare anche il contorno di una mano infantile. 

Un elemento importantissimo, così come ha sottolineato il direttore di Pompei, Gabriel Zuchtriegel, che permette di comprendere quanto a quell’epoca i bambini fossero già esposti ad una forma estrema di violenza spettacolarizzata.

Il programma di Alberto Angela, Meraviglie, ha catapultato i telespettatori direttamente a Pompei, tra le strade del Parco archeologico.