17.4 C
Napoli
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Nel 1913 Ford introduce la catena di montaggio

La nascita della catena di montaggio di Ford, il 7 Ottobre 1913.

Da non perdere

Il 7 Ottobre 1913 Henry Ford introdusse la catena di montaggio, studiato nei libri e girato il documentario.

Nel lungometraggio  realizzato nel 1919 da John Francis Dillon, con il finanziamento dello stesso Henry Ford racconta tutta la storia di Ford. Il documentario si concentra sulla vita di Henry Ford, le sue innovazioni e il suo successo commerciale. Il film lo segue dalla sua infanzia fino alla sua morte nel 1947.

Henry Ford fece costruire il primo impianto di produzione basato sulla catena di montaggio. Ciò ha consentito un modo più efficiente di produrre automobili e ha portato alla creazione del Modello T. La Ford Motor Company fu fondata da Ford nel 1903.

Ford iniziò la sua carriera come apprendista macchinista presso la Edison Illuminating Company. Successivamente entrò a far parte della Società Edison e diventò ingegnere capo, dove sviluppò un’auto elettrica chiamata “Quadricycle“.

Nel 1896 lasciò Edison per fondare la Detroit Automobile Company, che produceva automobili con parti intercambiabili e catene di montaggio. Nel 1903 fondò la Ford Motor Company, che sarebbe diventata una delle aziende più grandi e redditizie del mondo.

La sede centrale di Ford si trova a Dearborn, nel Michigan, con uffici regionali in 30 paesi in tutto il mondo. L’azienda impiega circa 202.000 persone in tutto il mondo al 31 dicembre 2018.

La catena di montaggio è un processo di produzione che utilizza macchinari e manodopera per spostare materiali o parti da una stazione di lavoro all’altra. L’obiettivo è che ogni lavoratore svolga un compito semplice, quindi sposti il prodotto lungo la linea senza fermarsi. Ciò velocizza la produzione e riduce il rischio di errori perché è più facile per i lavoratori seguire le istruzioni.

La catena di montaggio creata da Henry Ford nel 1913 nel suo stabilimento automobilistico di Highland Park, nel Michigan. Fu un modo efficiente per i lavoratori non qualificati di assemblare rapidamente le automobili, utilizzando nastri mobili e nastri trasportatori su cui vennero posizionate le parti in ciascuna stazione di lavoro.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli