22.6 C
Napoli
venerdì, 30 Settembre 2022

Manifestazione culturale: “Estate a Napoli 2020”.

Da non perdere

“Estate a Napoli 2020″ è una manifestazione culturale attesa da molti in città.

L’evento è giunto alla sua 41 esima edizione.

L’Assessorato alla Cultura e al Turismo comunale si occuperanno dell’organizzazione.

Dunque, l’evento inizierà il prossimo week end e finirà ad ottobre.

Inoltre, mercoledì 15 luglio in conferenza stampa, Luigi De Magistris, sindaco della cittadina partenopea, ha presentato il programma della manifestazione.

Poi, Eleonora de Majo, Assessore alla cultura e al turismo ha evidenziato i dettagli della manifestazione.

Tra i vari progetti dell’evento spicca:

  • il Premio Carosone, che avrà luogo lunedì 27 luglio presso l’Arena Flegrea alle ore 21. Mentre, dal 29 luglio al 28 agosto sarà possibile assistere alla mostra Renato Carosone presso il Convento San Domenico Maggiore-Grande refettorio.

Lo spettacolo continua dal 4 al 7 agosto con il Festival Musica, Identità  e rivoluzione. Questa manifestazione si svolgerà presso Piazzale San Martino e la sua terrazza panoramica sulla città partenopea e l’Arena Flegrea.

Si ricorda che a tale iniziativa parteciperanno:

  • Tosca
  • Cesare Basile
  • Morgan
  • Eugenio e Edoardo Bennato
  • Pietra Montecorvino
  • Peppe Servillo
  • Mario Incudine.

Inoltre, si prospetta anche una settimana di ferragosto al top con l’evento “Restate a Napoli- Il Teatro del Plebiscito”.

Quindi, questo evento si svolgerà dal 9 al 16 agosto presso piazza Plebiscito. La rassegna è stata curata da Mario Esposito e prevede 24 eventi gratuiti. Estate a Napoli 2020 prevede la prenotazione obbligatoria.

Pertanto, saranno 24 eventi di musica, comicità, danza e teatro, che avranno luogo dalle ore 20.

Gli eventi che caratterizzeranno Estate a Napoli 2020, vedranno le esibizioni di artisti di spicco, tra i quali:

  • Peppe Barra il 16 agosto.
  • Flo il 13 agosto.
  • Valerio Jovine il 9 agosto.
  • Samuel dei Subsonica il 12 agosto.

In aggiunta, altro progetto importante dell’evento è quello denominato “#ARTerie”che allude all’immagine dei vasi sanguigni.

Infatti, tale progetto permetterà la diffusione dell’arte dal Maschio Angioino ai vari luoghi della città.

Infine, si sottolinea che tutti gli spettacoli saranno gratuiti, ma sarà necessaria la prenotazione.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli