30.8 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

“Mamma, ho perso l’aereo”: una produzione Disney

Da non perdere

Rosalba Caramiello
Giovane psicologa clinica laureatasi all'Università di Roma "La Sapienza" ed educatrice, appassionata di giornalismo e fotografia.

La notizia del remake del successo “Mamma, ho perso l’aereo” circola ormai da tempo ma sono in arrivo delle novità. Ogni Natale tra i film di rito da gustare sul divano con la famiglia al completo, figura la pellicola vintage del regista statunitense Chris Columbus. Il capolavoro anni ’90 sta per essere rifatto dalla Disney, sperando registri gli stessi dati del suo debutto originario.

All’epoca infatti, quando era stato prodotto dalla Fox, aveva incassato 470 milioni di dollari, a fronte dei poco meno di 20 investiti, e rimanendo al cinema addirittura per 9 mesi. Il protagonista, Macaulay Culkin, è diventato famoso proprio grazie a questo film, anche se aveva già recitato in “Io e Zio Buck”, nonostante la tenera età.

La Disney è attualmente proprietaria della Fox è proverà ad eguagliare il clamore ottenuto in passato. La produzione della pellicola, dopo aver subito il blocco delle riprese per causa Coronavirus, è ora ripartita. La regia dell’atteso remake è nelle mani di Dan Mazer, conosciuto per “Nonno scatenato”, dove ha lavorato come regista. Il bambino scelto per ripercorrere le orme di Maculay è Archie Yates, conosciuto nelle vesti di yorki, amico di Jojo Rabbit, film dall’omonimo titolo vincitore di un premio Oscar.

Si hanno notizie del cast che sarà così composto seppure non siano ancora ben chiari i ruoli degli interpreti: Rob Delaney (di “Attenti a quelle due” e “Fast & Furious”), Ellie Kemper nota per aver ricoperto il ruolo da protagonista nella serie Netflix “Unbreakable kimmy Schmidt”, gli stand-up comedian Aisling Bea e Pete Holmes, Timothy Simons (noto per “The Boss”) e infine Mikey Day, co-sceneggiatrice assieme a Streeter Seidell.

“Mamma, ho perso l’aereo” sarebbe dovuto essere disponibile su Disney Plus nel periodo natalizio, a onor di tradizione, ma il Covid-19, ha fatto sì che si deviasse rispetto al piano previsto. Non resta che aspettare l’esordio, forse estivo, della pellicola e capire quali saranno le differenze nella trama rinnovata.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli