4shared
8.5 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

La sostenibilità ambientale in casa è possibile al 100%

alcuni consigli da tenere in mente per avere uno stile di vita in casa diverso

Da non perdere

La sostenibilità ambientale è in cima all’agenda globale in questo momento e spetta a ciascuno di noi prendere sul serio il cambiamento climatico. E noi siamo!

Una nuova ricerca del rivenditore di mobili Heal’s rivela che gli inglesi sono disposti a spendere £600 in più per un mobile se è sostenibile, il che ha senso, poiché durerà, ha un grande valore di rivendita e significa che stiamo supportando aziende e artigiani che metti il ​​nostro pianeta al primo posto.

Ecco come sostenere la sostenibilità ambientale e endere la casa più green

Dobbiamo allontanarci dalla cultura dell’usa e getta, qualcosa a cui Oliver Heath, designer di interni e di architettura sostenibile, è estremamente favorevole. “È interessante vedere che la sostenibilità ha davvero scalato la lista delle priorità per le generazioni più giovani“, afferma.

Facendo eco a questo, il sondaggio di Heal ha anche scoperto che due terzi dei millennial (66%) ritenevano che le credenziali di sostenibilità di un’azienda fossero un fattore importante quando si effettua un acquisto significativo per la propria casa e un terzo (34%) di loro sarebbe disposto a spendere più di 1.000 sterline in più su un prodotto se fosse migliore per l’ambiente.

Mentre molti potrebbero pensare che i mobili veloci rimangano così popolari come una volta, la durata e la longevità stanno rapidamente diventando considerazioni importanti quando si effettuano acquisti per le nostre case“, continua Oliver. Questo cambiamento nella mentalità del consumatore è un passo così positivo per l’ambiente.

In primo luogo, quando acquisti mobili, assicurati di acquistare legname certificato dal Forest Stewardship Council (FSC), il che significa che il legname proviene da una fonte sostenibile e ben gestita. Quindi, quando un albero viene abbattuto, almeno uno viene piantato al suo posto e non proviene dal disboscamento illegale.

Chiedi da dove vengono i tessuti, dove sono realizzati, sono cotone organico o equosolidale? Sono realizzati con materiali riciclati, come indumenti dell’industria della moda o plastica riciclata, o vetro o alluminio, che possono essere riciclati più e più volte? È importante assicurarsi che il pezzo che stai acquistando sia di buona qualità e che resisterà alla prova del tempo.

È riparabile e riutilizzabile? Forse non è necessariamente radicato nella moda, perché potrebbe essere fantastico oggi, ma l’anno prossimo sembrerà obsoleto. Quindi, comprare classici buoni, solidi e ben fatti è davvero un buon investimento, perché se cambi casa e il posto successivo è troppo grande o troppo piccolo, se è un pezzo di buona qualità, puoi rivenderlo.

Assicurati di decorare usando vernici a zero tossine, quindi quelle che hanno livelli di VOC (composti organici volatili) molto bassi. L’aria interna è molto spesso più inquinata dell’aria esterna e una delle principali cause di ciò sono le vernici e le finiture, che rilasciano emissioni tossiche a basso livello per anni dopo l’applicazione. Molti produttori ora producono vernici a basso contenuto di COV, quindi assicurati che siano quelle che scegli quando ridipingi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli