David Bowie: a 5 anni dalla morte continua ad ispirare A 5 anni dalla scomparsa, il mondo della musica ricorda David Bowie. L'artista è, ancora oggi, fonte d'ispirazione per i musicisti di tutto il mondo

David Bowie

Il 10 gennaio di 5 anni fa moriva David Bowie, un nome che ha lasciato un segno indelebile nel mondo della musica. Appena due giorni prima, l’8 gennaio del 2016, l’artista aveva compiuto 69 anni. Tale data viene ricordata anche per l’uscita dell’album “Black Star”, che racconta senza filtri l’ultimo periodo della vita del cantante.

Un evento scioccante, quasi surreale. Per i fan la morte di David Bowie ha rappresentato la fine di un’era, la perdita di un colosso del rock internazionale, capace di dar vita a pezzi di successo e di produrre testi unici nel loro genere. Pochi sapevano che il Duca Bianco soffriva da tempo di un male incurabile. In Black Star, Bowie si mette a nudo, racconta in maniera chiara il suo percorso verso la fine, trasformandolo nell’ennesimo capolavoro musicale.

L’ultimo atto di David Robert Jones, questo il suo nome all’anagrafe, è stato alimentare il suo amore per la musica, impiegando ogni emozione per realizzare questo proposito. Artista poliedrico, in grado di mostrare tutte le sfaccettature dell’animo umano. Bowie ha dimostrato che un musicista può dar vita a personaggi intriganti e innovativi, come l’alieno Ziggy, caduto sulla terra.

Mentre altri artisti avrebbero riproposto un personaggio approvato dal pubblico, proprio come Ziggy, nei suoi lavori successivi il Duca Bianco volle continuare a cambiare, a dare vita ad altri personaggi, portatori di storie sempre nuove, originali ed affascinanti. Ad oggi non può non stupire la vocazione artistica di David Bowie; quest’ultimo è stato un autore eccelso, un’icona di stile, un attore, un artista e un pittore appartenente all’Espressionismo tedesco.

David Bowie, un talento che tocca tutti gli ambiti dell’arte

Per quanto riguarda le sue esperienze da attore, Bowie ha preso parte a pellicole di successo; tra le tante ricordiamo: “L’uomo che cadde sulla Terra”, “L’ultima tentazione di Cristo”, “Miriam si sveglia a mezzanotte”, “Furyo”, “Tutto in una notte”, “Labirinth”. Inoltre compare in “Zoolander” e in “The Prestige” di Christopher Nolan.

David Bowie, un genio che ha toccato tutti gli ambiti, personalizzandoli in maniera eclettica. L’artista ha tratto ispirazione da ogni momento della vita, trasformando in arte persino la morte. 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories