4shared
11.5 C
Napoli
martedì, 2 Marzo 2021

Coronavirus, infermiera positiva. Scatta allarme in ospedale

Da non perdere

Ancora un caso di Coronavirus in Campania. È successo a Pozzuoli, quando lunedì sera un’infermiera è risultata positiva al tampone. La donna di 40 anni, posta in isolamento presso la propria abitazione, per fortuna non presenta gravi sintomi, solo dolori muscolari, in particolare alle gambe.

Si tratta di un nuovo allarme che scatta all’ospedale “Santa Maria Delle Grazie” di Pozzuoli, dopo che 3 mesi fa nella stessa struttura si presentò un focolaio di circa 50 contagiati tra medici, infermieri e pazienti.

L’infermiera ha contratto il Coronavirus venendo a contatto con un signore di Mondragone, che si era presentato alla struttura con febbre e tosse.

Naturalmente, come da prassi, sono stati effettuati i tamponi ai colleghi e al medico in servizio tra mercoledì notte. I controlli avverranno anche su tutti i pazienti con cui la donna è venuta in contatto.

Già che i colleghi abbiano dato esito negativo può essere un buon segnale. Probabilmente, come hanno spiegato numerosi virologi e scienziati, con il passare dei mesi, il virus ha perso la sua carica virale, per cui fa molta più fatica ad estendersi. Si spera che anche i pazienti diano esito negativo, così da non creare un secondo caso nell’ospedale di Pozzuoli.

Sulla vicenda si è esposta la direzione sanitaria dell’ospedale: “C’è massima attenzione e gli epidemiologi hanno già isolato i contatti stretti della donna. Tale episodio non ha comportato nessuna interruzione delle attività della struttura. Tutto il personale è dotato dei mezzi di protezione e sono sottoposti a controllo. Ai pazienti invece viene fatta indossare la mascherina per ridurre al minimo i rischi”.

L’infermiera è il novantesimo caso di Coronavirus a Pozzuoli dall’inizio della pandemia, dove attualmente i malati di Covid-19 sono solo 4, per cui la situazione non desta ancora preoccupazioni.

La Campania resta la regione che ha saputo affrontare meglio l’emergenza, dando prova di grande rigore e senso di responsabilità. E lo farà anche in questa occasione con la massima attenzione.

Ultimi articoli