4shared
24.1 C
Napoli
giovedì, 23 Settembre 2021

Turismo estate 2021, ecco il bilancio dei consumi

Un italiano su tre ha scelto di passare le vacanze vicino casa. Solo 1,5 milioni di italiani hanno scelto un viaggio all'estero. Gli italiani non hanno rinunciato al piacere di mangiare fuori. Un terzo della spesa complessiva è andata soprattutto a ristoranti, trattorie e pizzerie.

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

E’ di circa 19,5 miliardi di euro la spesa degli italiani in vacanza durante questa estate 2021. La cifra comprende viaggi, spostamenti, alimentazione, alloggi e svaghi e sembra essere stabile rispetto all’estate 2020 (-2%). A dichiararlo è stato il bilancio sul turismo estate 2021 fatto da Coldiretti/Ixè. Sarebbero invece 1,5 milioni gli italiani che hanno preferito una destinazione estera.

Anche per questa estate i dati del sondaggio mostrano che la maggior parte degli italiani ha scelto una meta vicino casa, addirittura nella propria regione di residenza. Sarebbe infatti quasi un italiano su tre (32%) ad aver fatto questa precisa scelta. Bisogna anche tenere conto delle limitazioni poste dall’emergenza Covid come la chisura delle discoteche e l’obbligo del Green Pass per accedere a molte attività.

Nonostante questo, possiamo dire che i 33,5 milioni di italiani che sono andati in vacanza hanno speso circa 582 euro a testa per ferie della durata media di nove/dieci giorni. Per il 44% di questi 33 milioni la spesa a persona è stata inferiore ai 500 euro. Un altro 44% invece ha speso tra i 500 e i 1000 euro a persona. Il restante 12% invece ha superato questa cifra.

Nonostante l’obbligatorietà del Green Pass per poter accedere al ristorante, possiamo dire che gli italiani sono tornati a consumare cibo fuori casa. Il 65% degli italiani in vacanza ha scelto di mangiare in fast food, pub, pizzerie, trattorie, agriturismi e ristoranti. In generale possiamo dire che circa un terzo della spesa complessiva è stata fatta nelle suddette attività.

Il bilancio sul turismo estate 2021 inoltre ci mostra dei dati anche sulle destinazioni. La spiaggia rimane comunque la meta preferita degli italiani. In crescita invece il turismo in montagna e il turismo di prossimità con la riscoperta dei piccoli borghi e di centri minori. A crollare invece, il turismo nelle città d’arte. In ogni caso, la maggior parte degli italiani ha preferito alloggiare nelle seconde case di proprietà o in case in affitto. In crescita anche le vacanze in albergo e in agriturismo.

Il dato più interessante emerso dal sondaggio è sicuramente l’aumento delle vacanze in camper. E’ evidente che dopo i lunghi periodi di lockdown, gli italiani abbiano preferito vacanze all’aria aperta e a stretto contatto con la natura. Questo emerge anche dal ritorno del pranzo a sacco in spiaggia e in montagna. I piatti più gettonati dell’estate sono stati infatti insalata di riso (29%), mozzarella e pomodoro (16%) e frittata di verdure o pasta (9%).

image_pdfimage_print

Ultimi articoli