17.4 C
Napoli
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Tempo libero: libri da leggere ad ottobre

Tre libri da leggere nel tempo libero, tre titoli interessanti per il mese dell’horror.

Da non perdere

Nel tempo libero degli italiani c’è sicuramente la voglia di immergersi nelle pagine dei libri, ecco dei titoli interessanti per l’autunno.

Con l’entrata nel mese dell’orrore, quello dedicato all’arrivo di Halloween, ci sono anche i nuovi titoli in libreria, tutti in tema: mistero, delitti, animali feroci e chi più ne ha più ne metta.

Libri di ottobre: Delitti Bestiali – Patricia Highsmith

In questo nuovo libro della Highsmith, vengono raccontate 13 storie particolari:  le storie scavano nella psiche umana, quindi domandandosi e provando a capire tutto il principio che sta alla base dei comportamenti umani violenti, però applicandola agli animali. Omicidi efferati, vendette meditate e tanto altro vengono svolti da questi animali antropomorfizzati.

Nel libro compaiono gatti perseguitati, topi torturati, polli d’allevamento impazziti e capre in cattività. Bestie sofferenti alla ricerca di vendetta.

La fornace – Thomas Bernhard

Un altro titolo interessante, dal gusto un po’ “splatter”.

Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre, Konrad – un uomo apparentemente “anonimo”, ha ucciso la moglie invalida, costretta da una vita sulla sedia a rotelle.
La scena del delitto è di una crudeltà assurda: la donna è stata trovata con la testa aperta. La risposta risiede tra quelle mura di casa, che poi casa alla fine non era!

Thomas Bernhard mette i protagonisti a vivere in una fornace in disuso, dove un tempo si faceva la calce: una casa Isolata, camere vuote, porte sprangate e inferriate alle finestre.
Un luogo oscuro, dove Konrad era riuscito però a trovare la sua dimensione isolandosi dal resto del mondo.

Dove si nasconde il lupo – Ayelet Gundar-Goshen

Lilach Suster viene da Israele, si è trasferita in California, nella Silicon Valley. La sua sembra una vita perfetta: ha un marito, un figlio, addirittura una casa con piscina. Nel suo nuovo Paese si sente al sicuro, questo non è scontato per chi è nato dove c’è sempre tensione nell’aria e difendersi non è una necessità.

Un giorno però, nella sinagoga di Palo Alto entra un uomo armato di machete e uccide diversi innocenti. Ecco che tutto cambia in fretta: quell’istinto che la faceva state sempre sull’attenti torna a insinuarsi in Lilach.

C’è un problema ancora più grande: Adam, il figlio adolescente che vorrebbe tenere al sicuro dai pericoli, la sta preoccupando.
È introverso e taciturno.

Cosa combina durante il giorno quando non è in casa? Una sera, a una festa, Jamal Jones, un compagno di scuola di Adam, muore in circostanze da chiarire. In città appaiono scritte antisemite contro Adam: c’è chi pensa che sia lui ad aver ucciso Jamal. “Dove si nasconde il lupo” di Ayelet Gundar-Goshen, in libreria per Neri Pozza, esplora i sentimenti che si trovano all’incrocio tra la paura, la colpa e l’ingiustizia.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli