24.7 C
Napoli
lunedì, 3 Ottobre 2022

Saldi invernali 2021 verso il rinvio in Campania

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Saldi invernali 2021 verso il rinvio in Campania. La Confcommercio, ha recentemente pubblicato un calendario provvisorio secondo cui l’avvio dei saldi invernali nella Regione sarebbe fissato al prossimo 5 gennaio.

La smentita non ha tardato ad arrivare dal presidente regionale di Confesercenti, Vincenzo Schiavo che ha dichiarato: “siamo in attesa delle decisioni della Regione. Veneto e Lombardia hanno spostato la partenza dei saldi di un mese, altre regioni hanno fissato la data di avvio per il 4 di gennaio. Questa data potrebbe rappresentare un’opportunità per i consumatori, ma non per i commercianti che stanno soffrendo tantissimo. Le imprese ci chiedono di rinviare perché non hanno venduto quasi nulla finora. Ci sono tanti prodotti appena arrivati e metterli in saldo significherebbe ridurre gli incassi. Per noi il 17 o il 20 gennaio potrebbe essere una data più adeguata per consentire loro di vendere qualcosa a prezzo pieno.

I saldi partiranno quando sarà scelta una data e proprio per lunedì 4 gennaio è stata fissata una riunione con le Associazioni di categoria per decidere ciò. Probabilmente, in Campania partiranno in ritardo quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19, che ha messo in ginocchio l’economia durante l’anno a cui “finalmente” diremo addio domani.

Negozi, bar e ristoranti infatti, hanno dovuto abbassare le saracinesche durante questi lunghi mesi di lockdown. L’oscillazione continua tra zona rossa e zona arancione ha mandato in tilt l’economia italiana e molta della merce consegnata dai fornitori resta ancora invenduta.

La stagione dei saldi, potrebbe da un lato aiutare la ripresa degli acquisti e quindi dell’economia nel nostro Paese e nelle varie Regioni, dall’altro lato, però, metterebbe in maggiore difficoltà i commercianti a causa delle perdite subite e avviare i saldi sulla merce nuova potrebbe soltanto peggiorare la situazione.

Rispetto agli scorsi anni, le vendite nel periodo natalizio sono diminuite e proprio per questi motivi, la Regione Campania ha deciso di fermarsi un attimo per fare il punto della situazione.

Le ipotesi sull’inizio dei saldi sono tante, ma non si esclude che possano essere rinviati a febbraio come è stato già deciso anche in altre Regioni.

In Molise e Basilicata, secondo il calendario provvisorio di Confcommercio, i saldi dovrebbero partire, invece, il 2 gennaio.

In Abruzzo e Calabria il 4 gennaio, in Puglia il 7 gennaio e nel Lazio il 12 gennaio.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli