11.5 C
Napoli
sabato, 4 Febbraio 2023

Politico ed imprenditore accoltellato nel Vesuviano

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

I Carabinieri hanno ritrovato ieri sera Tommaso Rea, 52 anni, politico ed imprenditore, in un bagno di sangue. La vittima si trovava all’interno della tabaccheria di cui è titolare sita in zona Mercato Vecchio, a Somma Vesuviana. Il tentato omicidio ha sconvolto gli abitanti del comune vesuviano. L’uomo sembra essere stato accoltellato in più punti. Presentava infatti grosse ferite da taglio all’addome e al collo. Segni di una violenta aggressione che hanno indotto i Carabinieri del comando di Castello di Cisterna a vagliare l’ipotesi della rapina, anche se al momento tutte le piste sono aperte. A dare l’allarme un cliente abituale che aveva notato la tabaccheria chiusa per tutto il pomeriggio.

I soccorritori del 118 hanno portato Rea all’Ospedale del Mare di Ponticelli in condizioni critiche dove è stato subito sottoposto ad un’operazione chirurgica d’emergenza. L’operazione è riuscita e i medici sembrano ottimisti ma la  prognosi risulta essere ancora riservata. Il 52enne è molto noto in città non solo per la sua attività commerciale ma anche perchè è il segretario del partito Svolta Popolare, la lista civica di maggioranza nel comune vesuviano.

I Carabinieri hanno iniziato subito i rilievi nella tabaccheria, dove Rea eseguiva anche delle dirette streaming per commentare alcuni fatti politici di Somma Vesuviana. Le indagini sono ancora in corso. I Carabinieri non escludono che il fatto possa avere a che fare con l’attivismo politico della vittima. Sui social numerosi i messaggi di vicinanza all’uomo che lotta tra la vita e la morte. Lo stesso Sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, amico stretto della vittima, ha invitato tutta la cittadinanza a donare il sangue per Rea scrivendo stesso in serata:

“Il nostro amico Tommaso Rea sta combattendo la sua battaglia per la vita. Adesso è in sala operatoria all’ospedale del mare. Preghiamo per lui. Ha bisogno di molte trasfusioni di sangue. Andiamo domani mattina in massa a donare direttamente all’ospedale”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli