Pasquetta o Lunedì dell’Angelo: storia e significato

Il lunedì dopo Pasqua è comunemente chiamato Pasquetta o Lunedì dell’Angelo; è un giorno ricco di tradizioni, storia e cultura. Il lunedì dell’Angelo, è stato introdotto dallo Stato italiano come festività civile nel dopoguerra ed è festivo in diversi Paesi. È curioso che, in alcune regioni d’Italia, con il termine Pasquetta, si indichi in realtà l’Epifania, o ancora la Pentecoste.

pasquetta
pasquetta

Il lunedì dopo Pasqua è comunemente chiamato Pasquetta o Lunedì dell’Angelo; è un giorno ricco di tradizioni, storia e cultura, all’insegna del relax e del divertimento.

Il Lunedì dell’Angelo prende il nome da uno dei momenti principali della risurrezione di Cristo. In quel giorno, infatti, le donne, tra le quali vi erano Maria di Magdala, ovvero la Maddalena, Salomè e Maria madre di Giacomo il Minore, arrivate al sepolcro per l’imbalsamazione del corpo di Gesù trovarono il sepolcro aperto e un angelo che annunciò loro la resurrezione di Gesù. Secondo la tradizione cristiana a differenza di quella evangelica, l’angelo, chiese alle donne presenti di portare la notizia agli Apostoli. La tradizione vuole che sia stato scelto il lunedì come giorno festivo, perché nei Vangeli, tali avvenimenti vengono raccontati come se fossero avvenuti “il giorno dopo la Pasqua”.

Al di là della religiosità e del carattere prettamente spirituale del lunedì dell’Angelo, la Pasquetta si caratterizza per le cosiddette scampagnate fuori porta, gite, picnic, pranzi all’aperto. Una serie di attività conviviali, durante le quali si è soliti trascorrere del tempo in compagnia e in pieno relax, gustando le prelibatezze del posto. Inoltre, per quanto possa essere curioso, la tradizionale scampagnata, nascerebbe proprio dai Vangeli: infatti, tra le interpretazioni vi sarebbe quella che lega la giornata fuori le mura. Come riportato dall’evangelista Luca, nella giornata della Pasqua Gesù sarebbe apparso a due discepoli intenti a raggiungere il villaggio di Emmaus, poco distante da Gerusalemme.

Il lunedì dell’Angelo, è stato introdotto dallo Stato italiano come festività civile nel dopoguerra ed è festivo in diversi Paesi. È curioso che, in alcune regioni d’Italia, con il termine Pasquetta, si indichi in realtà l’Epifania, o ancora la Pentecoste.

Naturalmente in ogni parte d’Italia si festeggia sia la Pasqua, sia la Pasquetta, in un determinato modo, con tradizioni e attività diverse; numerosi sono i piatti tipici della gastronomia locale e meravigliose scampagnate fuori dal caos delle città, accompagnano chi decide di trascorrere questo giorno in totale relax. Non serve necessariamente andare lontano, infatti, tante città offrono una vasta scelta di attività tra le quali poter scegliere, dalle mostre, alle tradizioni folkloristiche, enogastronomiche, culturali.  Ma anche le passeggiate a pieno contatto con la natura, le gite nei paesi incontaminati, le escursioni, grazie alle quali ognuno potrà divertirsi scegliendo cosa fare in base alle proprie esigenze.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO