4shared
8.5 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

Matrimonio napoletano: tra usanze e scaramanzia

Il mondo del wedding nasce in Campania.

Da non perdere

In Italia, ogni paese e regione ha le sue tradizioni. Ciò vale anche per il matrimonio. Tra queste, spicca sicuramente la regione Campania, dove il matrimonio è da sempre uno degli eventi più importanti. Tant’è che il cosidetto ”matrimonio napoletano ” è considerato una vera e propria tradizione del posto.

E’ importante precisare, che zone turistiche come Napoli, la Costiera Amalfitana, Ischia e Capri, sono le mete più ambite per la celebrazione di matrimoni anche di persone provenienti dall’estero.

Il Matrimonio a Napoli: cosa non deve mancare

Protagonista indiscusso di un vero matrimonio napoletano è sicuramente il banchetto. La Campania è conosciuta in tutto il mondo per le sue prelibatezze ed anche per questo, i novelli sposi che decidono di sposarsi a Napoli e nei dintorni, puntano principalmente sulla realizzazione di un banchetto pronto a soddisfare i gusti di ogni invitato.

In molti matrimoni, durante i festeggiamenti, è abitudine invitare esponenti della musica napoletana per intrattenere gli ospiti.

Altro elemento fondamentale, in un ricevimento nuziale perfetto è la bomboniera. Quest’ultima, viene spesso accompagnata da un piccolo buffet di confetti. Usanza immancabile è quella del ”fazzoletto”, un piccolo sacchetto con i confetti distribuito agli invitati durante la festa ed in alcuni casi ( nelle località più piccole) a tutti i conoscenti.

Il mondo del wedding al tempo del Covid-19

Dopo un forte periodo di crisi per il mondo del wedding, finalmente si riparte.

Da fine maggio, in Campania, sarà possibile effettuare i primi matrimoni del 2021.

Almeno fino al mese di Luglio, sarà obbligatorio indossare la mascherina. In caso di matrimoni al chiuso, i tavoli dovranno essere collocati a 1,5 metri di distanza. Inoltre è obbligatorio il tampone antigenico effettuato 48 ore prima del ricevimento e bisognerà esibire l’esito del tampone negativo al momento dell’ingresso.

Probabilmente, vigerà anche l’obbligo di non poter invitare troppe persone in un ricevimento.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli