Ibrahimovic torna in Serie A, adesso si fa sul serio

Il capo dello scouting del Bologna, Marco Di Vaio, è volato a Los Angeles per incontrare lo svedese. Il Milan resta sullo sfondo e osserva interessato

Negli ultimi giorni si era vociferato di un possibile ritorno in Italia di Zlatan Ibrahimovic. L’edizione odierna della “Gazzetta dello sport” conferma questa ipotesi e riporta come il capo dello scouting del Bologna, Marco Di Vaio, sia volato alla volta di Los Angeles per incontrare personalmente l’attaccante svedese.

Attualmente Ibrahimovic è sotto contratto con il Galaxy fino alla fine del prossimo mese, dopodiché sarà libero di firmare per qualsiasi club. Ecco perché Di Vaio ha voluto avere un colloquio con l’ex Milan, per spiegargli il progetto tecnico ed eventualmente parlare di cifre per il prossimo contratto.

Al momento lo svedese non ha deciso e probabilmente si prenderà ancora del tempo, ma ha apprezzato molto il fatto che Di Vaio abbia fatto un lungo viaggio per avere un incontro con lui.

Sullo sfondo resta anche il Milan. La moglie di Zlatan ama Milano e ci tornerebbe volentieri, dopo aver lasciato la città nel 2012 per trasferirsi a Parigi. Al momento non si è parlato di cifre, ma è chiaro che la candidatura di Ibra in rossonero aumenterebbe sensibilmente qualora dovesse partire Piatek.

Bologna e Milan restano sull’attenti e cercano di cullare il sogno. I rossoblù al momento sono in vantaggio sui rossoneri, ma si sa, nel calciomercato ci sono tante dinamiche che da un momento all’altro possono far pendere la bilancia da una parte o dall’altra.

Sicuramente sarebbe motivo di orgoglio per il nostro campionato accogliere un campione del calibro di Ibrahimovic, pronto nuovamente a mettersi in gioco a 38 anni, in un calcio profondamente diverso rispetto a quello in Nord America.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO