4shared
22.6 C
Napoli
lunedì, 14 Giugno 2021

Giovane accoltella i passanti e compie una strage in Cina

Giovane di venticinque anni in preda alla cieca follia uccide sei passanti e ne ferisce 14

Da non perdere

Ad Anqing, vicino Wuhan, il centro da cui è partita la pandemia, un giovane di venticinque anni è stato colto da un raptus di follia .In Cina, dunque, si è verificato un gravissimo episodio di violenza: un ragazzo avrebbe iniziato a ferire i passanti con un coltello. Drammatico il bilancio: 6 morti e 14 feriti.

La tragedia inscenata dal giovane

Ancora ignoto il motivo per cui il venticinquenne avrebbe agito di questo modo. Spesso le forze dell’ordine del Paese attribuiscono questi misfatti all’instabilità mentale degli esecutori.

Gli omicidi sono avvenuti in una delle vie principali della città, strade in cui sono situati i negozi in cui si può fare shopping, quindi fra le più popolate del piccolo centro abitato.

Eventi simili in Cina

Già nel mese di aprile, nella parte meridionale del Paese, quando un uomo era entrato di soppiatto in una scuola materna, compiendo uno scempio. Armato anch’egli di coltello, aveva ucciso due bambini e ne aveva feriti altri 16.

Ancora, nel 2018, un altro individuo aveva ucciso nove bambini ed ha ricevuto come sentenza la condanna a morte.

Stragi nel mondo

Quello delle stragi i cui fautori sono uomini in apparenza normali che, furiosi contro una società che sembrano incolpare delle loro sventure, compiono stragi in nome di una vendetta sconosciuta, è divenuto purtroppo un leitmotiv delle scuole materne, elementari e superiori.

Basti ricordare la strage di Bruxelles, accaduta nell’ormai lontano 2009, all’interno di un asilo nido, che ha portato all’uccisione di due bambini e una maestra. Feriti, in quello stesso nefasto giorno, un’altra decina di bambini.

In Russia, solo un mese fa, un diciannovenne ha ucciso undici persone e ne ha ferite altre 32. Stavolta, l’arma del delitto non era un coltello, ma una mitragliatrice con cui ha sparato all’impazzata su personale e studenti dell’istituto, dove lo stesso ragazzo si era diplomato quattro anni prima.

Famigerate sono poi le stragi che spesso hanno luogo nelle scuole statunitensi. Oltre alle scuole, anche altri luoghi sono stati presi di mira dai folli attentatori, che si rendono attori di una sparatoria o di stragi in cui perdono la vita innocenti, con l’unica colpa di trovarsi nel posto sbagliato, al momento sbagliato.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli