domenica 14 Aprile, 2024
22.6 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

Giornata mondiale della lentezza: lenti significa felici

La Giornata Mondiale della Lentezza è una manifestazione che nasce da un’idea della Onlus “L’Arte del Vivere con Lentezza” per riflettere sui danni economici, ambientali, sociali e culturali del vivere con frenesia e per attirare l’attenzione sui temi di un buon uso del tempo delle persone, in armonia con l’ambiente. In questi ultimi tempi stiamo davvero sperimentando sulla nostra pelle cos’è la lentezza. La pandemia e l’emergenza sanitaria ci hanno portati a vivere più lentamente la nostra vita, cercando di cogliere i piccoli particolari che accompagnano le nostre giornate.

Giornata mondiale della lentezza: fermarsi e riflettere

 

Vivere con lentezza significa fermarsi e riflettere, ponderare ogni azione, parola o pensiero che normalmente avremmo affrontato in maniera sbagliata a causa della fretta. Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo preso una decisione o assunto un determinato comportamento di cui poi successivamente ci siamo pentiti. La fretta non ci fa ragionare. E’ importante infatti fermarsi e ragionare, per capire qual’è la strada che dobbiamo intraprendere.

Essere molli e flessibili

Il male dell’uomo moderno è la frenesia. Per curarla abbiamo bisogno della lentezza. L’etimologia del termine si deve al latino “lenis” che significa flessibile, rendere molle. Sarà proprio la flessibilità l’arma per riuscire a combattere lo stress quotidiano. Essere flessibili significa aprire la propria mente, riflettere, essere pronti a tutto ma con calma e razionalità.

La lezione di Sepùlveda sulla lentezza

L’autore Louis Sepùlveda ce ne parla nel suo libro “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” e ci invita a vivere lentamente. La lumaca, protagonista anticonformista della vicenda, vuole sperimentare una via nuova per raggiungere la felicità: quella della lentezza. Questa via è completamente diversa da tutto quello che circonda la lumaca. In realtà Sepùlveda, attraverso una scrittura rigorosa e divertente, ci parla di una lentezza che rappresenta coraggio e libertà.

Giornata mondiale della lentezza: un nuovo modo di vedere il mondo

Infine bisogna pensare alla lentezza come ad un cannocchiale sul mondo. Vivere lentamente ed osservare tutto ciò che ci circonda permette di farci scoprire una realtà diversa, di vedere le cose con altri occhi. E magari apprezzare i piccoli gesti che prima ci sembravano banali oppure affrontare con più consapevolezza le situazioni difficili. La lentezza è una scelta, e chi sceglie di intraprendere la vita lentamente sarà libero e potrà spiccare il volo verso nuovi orizzonti.

Eva Maria Pepe
Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.