10.7 C
Napoli
martedì, 31 Gennaio 2023

Dramma familiare nei paesi vesuviani: litiga col marito e si lancia dal balcone

Dopo un'accesa lite col marito una donna di 37 anni spalanca il balcone e si lancia: ricoverata con gravi lesioni all'Ospedale del Mare

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Ieri pomeriggio la cittadina di Volla, paese vesuviano, è stata testimone di un dramma familiare. Una donna di 37 anni, nel corso di un litigio molto accesso col marito, si è lanciata dal balcone. È sopravvissuta dopo il drammatico gesto e, al momento, è ricoverata in gravi condizioni all’Ospedale del Mare di Ponticelli.

Dramma familiare: si lancia dal balcone dopo un litigio col marito

la donna ha riportato lesioni molto gravi dopo la caduta dal secondo piano dal balcone della propria abitazione. Il dramma familiare si è verificato nel pomeriggio, intorno alle 17:00. La 37enne ha riportato gravi lesioni e fratture alle costole, al bacino e in altre aree del corpo. Ancora da approfondire il movente alla base del terribile gesto.

Secondo le prime ricostruzioni, la donna esasperata dalla violenta lite avrebbe spalancato il balcone e, in un momento di scarsa lucidità, si sarebbe lanciata di sotto. I fatti, avvenuti a Volla, sono stati riportati per la prima volta dall’emittente Teleclub.

In corso ulteriori indagini: grave la 37enne che si è lanciata dal balcone dopo un litigio col marito

Sul posto sono accorse immediatamente le Forze dell’Ordine, allertate dagli increduli testimoni sulla scena. L’intervento tempestivo del 118, che ha provvisto la donna delle prime cure necessarie dopo la caduta dal secondo piano, le ha salvato la vita. La donna, ricoverata all’Ospedale del mare e trasportata al reparto di chirurgia, è in condizioni gravi ma, per il momento, non sembrerebbe in pericolo di vita.

Ancora da chiarire nel dettaglio la dinamica e le motivazioni alla base del terribile gesto. I carabinieri accorsi sul posto hanno avviato un’indagine per chiarire le motivazioni della 37enne e verificare che non ci siano stati comportamenti violenti e criminali da parte del marito. Una prima ricostruzione è stata fatta ma, nel dramma familiare, potrebbero esserci ulteriori e successivi sviluppi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli