10.7 C
Napoli
venerdì, 2 Dicembre 2022

Donne che aiutano le donne, donare i capelli alle pazienti oncologiche

La percentuale di donne che si ammala di tumore ogni anno è molto alta, ma queste guerriere non sono sole nella loro lotta

Da non perdere

Donne che vanno in soccorso di altre donne: uno dei gesti più belli è quello di donare i propri capelli per aiutare le pazienti oncologiche.

Ogni anno, tra i dati che si registrano, non mancano mai quelli relativi ai malati oncologici. Persone coraggiose che combattono in silenzio contro un terribile male, chi è più fortunato può dare un aiuto importante: come donare i capelli a chi non ne ha più.

In Italia si registrano dati preoccupanti relativi alle diagnosi da tumori, solo nel 2020 si sono registrati circa 377.000 nuovi casi. Questi dati vengono forniti annualmente dall’Associazione italiana oncologia medica e dall’Associazione italiana registri tumori.

In particolare si è riscontrata una grave incidenza di tumori nelle donne, una donna su tre si ammala di tumore nel corso della sua vita. Sappiamo già che,nel corso della malattia, molto probabilmente i pazienti vedranno cadere i propri capelli all’improvviso; ed è qui che nasce un aiuto importante, un piccolo gesto che regala un grande sorriso.

Stiamo parlando della raccolta di capelli che viene fatta ogni anno per aiutare in particolare le donne che soffrono di tumori.

Chi si è resa portavoce di questo bellissimo gesto benefico è la presidente Commissione Pari Opportunità del comune di Albanella, Luana Santalucia. Nella giornata internazionale della donna la presidente ha deciso di inviare di sua spontanea volontà una ciocca di capelli all’associazione chiamata “Un angelo per capello“, che da anni offre un sostegno concreto alle pazienti oncologiche.

La presidente ha anche dichiarato di aver scelto proprio questa associazione perché si impegna a fornire gratuitamente le parrucche ai pazienti che versano in difficoltà economiche. 

È stato il taglio di capelli più bello della mia vita! So dove andranno i miei capelli e so che potrò rendere felice un’altra donna. Il tutto in maniera totalmente gratuita. Ho voluto condividere questo gesto per portare a conoscenza quante più persone possibili che esiste anche questo tipo di donazione. Io purtroppo non posso donare il sangue, ho una malattia che non me lo permette, la sclerosi multipla, ma sentivo il bisogno di donare qualcosa di me e l’unica cosa che potevo donare erano i capelli”

Anche un’altra donna si è resa portavoce di questa donazione, l’abbiamo vista gareggiare durante il festival di Sanremo, Francesca Michielin. 

Nella prima serata del festival, la cantante si è presentata a sorpresa con un taglio più corto e chiunque abbia pensato che fosse solo una scelta estetica dovrà ricredersi. La cantante ha raccontato di aver tagliato i suoi lunghissimi capelli proprio qualche giorno prima che cominciasse la gara sanremese, per donarli ad un’associazione benefica che fornisce parrucche alle pazienti oncologiche.

Un meraviglioso gesto portato alla luce proprio per gli stessi motivi della presidente Luana Santalucia; per rendere partecipi quante più persone di questo aiuto bellissimo, e proprio in favore delle donne, le più colpite.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli