21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Documenti falsi, arrestato un truffatore a Vitulazio

L'uomo è accusato di sostituzione di persona, truffa e fabbricazione di documenti falsi e si trova agli arresti domiciliari.

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

E’ sempre importante fare attenzione a divulgare le proprie generalità, sia quelle dei documenti d’identità sia altre. Ricordiamo infatti che ladri e truffatori possono utilizzarle e/o falsificarle per comprare oggetti onerosi o avviare finanziamenti. Ieri sera le forze dell’ordine hanno fermato un uomo residente a Vitulazio, in provincia di Caserta, su disposizione della Procura di Napoli Nord. Le accuse sono sostituzione di persona, truffa e fabbricazione di documenti falsi. Inoltre, sembra che con l’arrivo del super green pass in vigore dal 6 dicembre, siano molti i documenti falsi che stanno circolando per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine.

Documenti falsi: così l’uomo avviava finanziamenti

L’uomo era già da tempo noto ai Carabinieri della piccola cittadina campana. Le indagini hanno permesso di raccogliere importanti indizi che poi hanno portato all’arresto del truffatore. Il sospettato ha infatti falsificato i documenti di identità di alcune persone, ignare ai fatti, riuscendo ad appropriarsi anche di alcuni loro documenti fiscali. Il truffatore ha usato le relative documentazioni per dare avvio a finanziamenti ed acquistare costosi beni.

L’accusato era già noto alle forze dell’ordine

I Carabinieri di Caserta fanno sapere che l’uomo è accusato di altri furti avvenuti in altre località del casertano ed ha scontato in passato varie pene per reati contro il patrimonio. Durante la perquisizione presso il domicilio del truffatore, è stato semplice per i Carabinieri sequestrare la refurtiva e i documenti falsi utilizzati per dare vita alla truffa. Il truffatore si trova al momento agli arresti domiciliari.

Documenti falsi anche per il controllo del Green Pass

Ciò che più colpisce è inoltre anche l’uso di documentazione falsa per sfuggire al controllo del Green Pass. La normativa prevede infatti che dal 6 dicembre in tutta Italia sia obbligatorio usufruire del Green Pass e del Super Green Pass per accedere ai mezzi pubblici. Le forze dell’ordine in collaborazione con le ditte di mobilità hanno avviato i controlli della certificazione verde. Tra coloro che non avevano a disposizione il certificato, è emerso un caso interessante di falsificazione. Alla stazione della Circumvesuviana di Boscoreale le forze dell’ordine hanno fermato un uomo di 48 anni che stava utilizzando la certificazione di un’altra persona.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli