Andrea Bocelli e la moglie donano il plasma per l’Aou Bocelli e moglie all’ospedale Cisanello di Pisa per contribuire alla ricerca

Andrea Bocelli, celebre tenore di livello internazionale, essendo risultato positivo al coronavirus dopo il tampone eseguito il 10 marzo, ha deciso di donare il plasma per la ricerca di una cura.

Accompagnato dalla moglie Veronica, Bocelli, grazie alla donazione del plasma, contribuirà alla sperimentazione con a capo l’Aou di Pisa insieme al reparto di malattie infettive diretto dal professor Francesco Menichetti, per testare sui pazienti infetti dal Covid-19 le reazioni all’infusione di plasma di pazienti clinicamente guariti.

Bocelli ha trascorso tutto il periodo di lockdown cercando di rendersi utile e di contribuire con la sua arte a rendere meno pesante un momento della storia umana così tragico.

Partendo dal concerto al Duomo nel giorno di Pasqua, passando per le varie maratone musicali tenutesi in streaming come quella internazionale di ‘One World Together’, a cui ha partecipato come unico italiano, tra Elton John e Lady Gaga, insieme al collega Zucchero.

Ha anche partecipato al balcone virtuale di Instagram insieme a Chiara Ferragni e Fedez per l’Ospedale di Camerino (località del Centro-Italia che nel 2016 fu colpita dal terremoto), che in questa situazione di emergenza si è trasformato in un Covid Hospital.

Andrea Bocelli ha dichiarato come questi piccoli gesti possano essere i lavori più grandi che un uomo possa fare: Fare il bene è l’unico mestiere che ci rende degni d’essere qui. Ognuno secondo il proprio talento, secondo quello che è e che ha, può fare sempre e comunque la differenza”.

Inoltre lo stesso artista avrebbe dovuto tenere tre concerti durante questa estate che sono slittati a data da stabilire.

Tra i tre concerti, due sono slittati di un anno come quello del 21 giugno alle Terme di Caracalla di Roma che si terrà il prossimo anno sempre il 21 giugno o quello al Teatro del Silenzio di Lajatico, rimandato al 22 e al 24 luglio 2021.

Mentre per quello che si sarebbe dovuto tenere nella piazza Castello di Marostica, il 16 settembre, la data non è stata ancora stabilita.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories