AlimentiAmo la speranza con l’associazione Restiamo Assieme Il messaggio degli imprenditori campani per aiutare chi è in difficoltà.

AlimentiAmo la speranza
AlimentiAmo la speranza

AlimentiAmo la speranza è il messaggio degli imprenditori campani dell’associazione Restiamo Assieme.

Durante la pandemia gli imprenditori campani si mettono assieme e creano un’associazione no profit per aiutare chi è in difficoltà.

Scopo dell’associazione, presieduta da Barbara Preziosi, raccogliere generi alimentari di prima necessità.

Le grandi quantità di alimenti raccolti saranno distribuiti nei quartieri più poveri di Napoli.

Ci sono, infatti in città, diverse persone che a causa dell’emergenza sanitaria vivono un periodo di forte indigenza. L’impossibilità di allontanarsi dal proprio domicilio ha negato a molti la possibilità di mettere un piatto caldo in tavola.

In attesa che il governo invii gli aiuti promessi, AlimentiAmo la speranza è il messaggio degli imprenditori campani dell’associazione Restiamo Assieme.

L’associazione vede tra gli altri la collaborazione fattiva dei Salesiani di Napoli, della Caritas (attraverso l’Associazione La Tenda), dei Servizi Sociali dell’Area a Nord di Napoli e della Polizia Metropolitana di Napoli.

Un ennesimo gesto umano, che si va ad aggiungere alle tante manifestazioni, di cui la città di Napoli, e non solo, si è resa protagonista in questi giorni. Iniziative come la spesa sospesa o il “panaro” sospeso ai balconi per aiutare chi ha bisogno, sono solo alcune delle iniziative  note.

Una Napoli che esce dalle cronache nere di cui spesso si rende protagonista, per riempirsi di arcobaleni solidali.

Tante, infatti, le aziende che hanno già risposto all’appello, fra queste i Supermercati DI.FRA.MA degli imprenditori Di Palo, Fratellanza, Margherita. E ancora: Gran Gusto della Famiglia Veneruso, Pomodori Ciro Flagella, la famiglia Massa della catena El Sombrero, Francesco Simone, GT Holding Corporation di Barbara Giustiniani, S&Y cantieri navali, la GMP Salus centro medico polidiagnostico e molti altri ancora si stanno aggiungendo in queste ore.

Ognuno, però, può aiutare se ne ha la possibilità. Qualora si volesse partecipare a questa iniziativa si può contribuire con una donazione all’IBAN IT80T0711003400000000009382 (Banca di Credito Cooperativo di Napoli).

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories