venerdì 12 Luglio, 2024
29.1 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Aker Fassi: il rossetto marocchino virale sui social

Esiste un rossetto di origine berbera totalmente naturale e che rievoca i colori caldi della terra, un rosso intenso che può andare dal mattone al cremisi in base all’applicazione: si tratta del rossetto naturale Aker Fassi. È fin da subito diventato virale sui social, soprattutto su TikTok, vantando oltre 121 milioni di visualizzazioni. Questo rossetto naturale si ricava dalla polvere essiccata di papavero, motivo per cui ha diversi benefici: è infatti, ricco di antiossidanti, flavonoidi e alcaloidi e dona luminosità e morbidezza alle labbra.

L’Aker Fassi si presenta come un dischetto di argilla, dove la parte rossa da usare per il make-up si “fonde” con la terracotta. Per attivare il colore basta dell’acqua o dell’olio e si può prelevare il prodotto con un pennello per le labbra (non è consigliato l’utilizzo dei polpastrelli, perché, essendo un prodotto molto pigmentato, va via a fatica). Un vantaggio di questa “ciotolina” è che tornerà asciutta nel giro di un minuto, preservando così la nuance; inoltre così può essere riposta senza rischio di macchia. Infine, altri pregi di questo rossetto sono la sua tenuta long lasting e la delicata finitura matte che si ottiene quando il prodotto si asciuga sulle labbra.

Tuttavia, l’Aker Fassi presenta anche alcune problematiche: la principale è sicuramente la difficoltà nella stesura. Infatti, avendo una composizione acquosa non è semplice da applicare. Il colore non sempre risulta omogeneo sulle labbra e richiede abbastanza cura. Un’idea per rendere ottimale l’applicazione potrebbe essere quella di effettuare uno scrub labbra la sera prima e procedere poi con una maschera notturna. Bisogna tuttavia fare attenzione: prima di applicare l’Aker Fassi bisogna assicurarsi di aver rimosso il balsamo labbra o la maschera rimasti in eccesso, in modo che la formula possa aderire su labbra idratate, ma pulite. Altre difficoltà di questo rossetto naturale sono la sua tendenza a seccare le labbra e la difficoltà nel rimuoverlo, essendo molto pigmentato, motivo per il quale bisogna poi insistere con lo struccante.