4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

18 settembre 1851: nasce il New York Times

168 anni fa nasceva il New York Times: storia e curiosità di una delle testate più conosciute e prestigiose al mondo.

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Il 18 settembre 1851 nasceva il New York Times, una delle testate giornalistiche più famose del mondo. Per il primo numero del quotidiano nato, quindi, 168 anni fa, fu scelto il nome di “New York Daily Times”. Il quotidiano, inizialmente di sole quattro pagine, nacque dall’iniziativa di Henry Raimond, il direttore, George Jones, il direttore commerciale e E.B. Wesley, giornalista.

18 settembre 1851: gli esordi del New York Times

Ai suoi esordi, il quotidiano veniva stampato in un loft di Manhattan. La svolta, però, si ebbe con l’acquisizione da parte di Adolph Simon Ochs, vent’anni dopo la pubblicazione del primo numero. L’editore portò la testata giornalistica al successo e la rese una delle più importanti in tutta America. 

Dopo l’acquisizione, il New York Times riuscì a conquistare un posto di proprietà a Times Square, la piazza più celebre di New York.

Il giornale più conosciuto al mondo

Ad oggi, momento di crisi per il giornalismo stampato, il New York Times vende ancora un milione di copie al giorno. Mentre, per quanto riguarda la piattaforma online, conta circa 31 milioni di visitatori giornalieri. È, di fatto, il giornale più conosciuto al mondo.

La testata giornalistica, fin dai suoi inizi, non ha mai nascosto il suo orientamento politico. Nel 1860 appoggiò le elezioni del celebre Abramo Lincoln, candidato repubblicano. Sostenne anche il candidato, sempre repubblicano, W.L. Willkie che fu sconfitto, poi, da Roosvelt. La testata fu di supporto anche a Barack Obama nelle elezioni del 2008.

Il trasferimento del 2007: il grattacielo progettato da Renzo Piano

La sede del New York Times è sempre stata piuttosto prestigiosa: è, infatti, il primo giornale ad avere una sede studiata appositamente per ospitarlo. L’ultimo importante trasferimento della testata risale al 2007. In particolare, a fare da sede per il famosissimo giornale è un grattacielo progettato da Renzo Piano di 52 piani, il Times Square Building.

Al Times, sin dai suoi esordi, hanno lavorato i migliori giornalisti d’America. Nel corso della sua storia, la testata ha raccolto 100 premi Pulitzer. 

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli