12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Via libera per il vaccino: si parte tra 3 giorni

Da non perdere

L’italia può dirsi vicina ad una potenziale soluzione. Il vaccino è stato approvato, e dal 27 dicembre 2020 sarà pronto ed emesso in tutta Europa, naturalmente Italia compresa.

L’ok è arrivato dopo uno studio clinico molto ampio che ha dimostrato efficacia “nel prevenire il Covid-19 nelle persone a partire dai 16 anni di età”, ha spiegato l’Ema. “La sperimentazione ha coinvolto circa 44.000 persone in totale”, metà delle quali “ha ricevuto il vaccino e metà ha ricevuto un’iniezione fittizia”. “L’efficacia è stata calcolata in oltre 36.000 persone a partire dai 16 anni di età (comprese le persone di età superiore a 75 anni) che non avevano alcun segno di infezione precedente”, precisa l’Ema.

Dopo l’approvazione dell’Ema infatti , e’ arrivato  il via libera della Commissione europea, che ha autorizzato la commercializzazione del vaccino messo a punto da Pfizer/BioNTech.
“Oggi aggiungiamo un capitolo importante a una storia di successo europea. Abbiamo approvato il primo vaccino sicuro ed efficace contro COVID-19. Presto arriveranno altri vaccini”, ha annunciato ieri la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, assicurando così che: “le dosi del vaccino approvate oggi saranno disponibili per tutti i paesi dell’Ue, contemporaneamente, alle stesse condizioni. Anche le prossime giornate europee di vaccinazione saranno un grande momento di unita”.

La precedenza si darà come già detto in  altre occasioni alle persone più anziane , parliamo degli over 70, per poi andare a scendere verso giovani e giovanissimi, chiaramente starà poi ad ognuno di noi il senso di responsabilità civile e sociale nel capire cosa e perché stiamo andando a fare ciò.

Molte persone infatti sono piene di dubbi a riguardo,  esternando più volte perplessità e paure circa il vaccino anticovid, ma non solo saranno rasserenate dalla scienza e la medicina stessa, ma anche da tutte le persone che man mano sceglieranno di farlo e quindi di vaccinarsi. Sarà un percorso non semplice sicuramente,  ma ad ogni modo, L’italia, a circa un anno dal virus sta per prendere una nuova piega, l’arrivo del vaccino rappresenta inevitabilmente una svolta.  Staremo a vedere i risvolti.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli