3.7 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Svart, nuove frontiere di turismo sostenibile

Aprirà nel 2021 Svart, il primo albergo totalmente sostenibile, nonché Powerhouse. Oltre ad essere il più settentrionale del mondo, sarà infatti in grado di più energia di quanta ne consumerà. Il progetto nasce dallo studio norvegese Snøhetta.

Da non perdere

Emanuele Marino
Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

L’Arctic Circle Hotel, oltre ad essere una spettacolare struttura, è anche l’unico albergo al mondo a produrre più di quanto necessiti per il proprio fabbisogno.

Il progetto nasce dallo studio norvegese Snøhetta.

La particolare struttura dell’hotel è situata ai piedi di un ghiacciaio, appena sopra il Circolo Polare Artico, rendendo l’albergo il più settentrionale del mondo. Proprio a della difficoltosa posizione e stato necessario adottare soluzioni innovative uniche nel proprio genere.

L’albergo oggi desta enorme clamore, non tanto per la prorpia difficile location, bensì perché risulta essere l’unico al mondo a produrre più energia di quanta ne consumi, rendendo l’Arctic Circle Hotel, chiamato Svart, un modello di progettazione per tutto il mondo.

Svart si annovera come primo hotel Powerhouse al mondo, ciò deriva dal fatto che produce più energia di quanta ne consuma. Il nome del nuovo hotel deriva da quello dal ghiacciaio Svartisen, sito nel nord della Norvegia.

La struttura, differentemente da tutte le altre strutture alberghiere del mondo contemporaneo, fronteggerà un consumo energetico inferiore dell’85%.

Ciò è reso possibile da un progetto, nato da un’attenta ricerca sostenuta da parte di Snøhetta.

“Costruire in un ambiente così prezioso comporta alcuni chiari obblighi in termini di conservazione della bellezza naturale e della fauna e della flora del sito. Era importante per noi progettare un edificio sostenibile che lascerebbe un’impronta ambientale minima su questa bellissima natura del Nord”, in base a quanto  dichiarato da Kjetil Trædal Thorsen, socio fondatore di Snøhetta.

Svart sembra, visto dall’esterno, un’enorme ciambella galleggiante sull’acqua, ma la struttura è, in realtà, una tra le più sofisticate al mondo.

Il suo livello di sostenibilità è infatti elevatissimo.

Adagiato sulle acque del fiordo di Holandsfjorden, grazie alla sua forma circolare offre una visione panoramica dell’intero paesaggio.

La sua costruzione affonda le radici sulle tecniche costruttive tradizionali, che prevedevano l’uso del legno per la struttura ed i pali di sostegno, seppur essendo contemporanea, garantendo un design particolare, l’hotel si ispira infatti alla rorbue, tradizionale abitazione stagionale utilizzata generalmente dai pescatori locali.

L’hotel costituisce il raggiungimento di una struttura pionieristica nel turismo sostenibile.

Svart è accessibile solamente tramite un percorso in barca.

L’apertura della struttura è prevista per il 2021.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli