Milan Napoli 0-0. Pareggio inutile per le ambizioni azzurre

Termina senza reti la sfida a San Siro tra il Milan è il Napoli. Azzurri delusi e con la espulsione, peraltro ingiusta di Fabian Ruiz, che si vede fischiare un inesistente fallo di mano dall'arbitro Doveri. Sopra le righ,e per la prima volta in questa stagione, anche Carlo Ancelotti che viene invitato a lasciare il campo per proteste contro l'arbitro.

Kalidou koulibaly al suo rientro dopo le 2 giornate di squalifica

Un Napoli spuntato non riesce ad avere la meglio a San Siro contro un Milan rinnovato.

Carlo Ancelotti sorprende ancora tutti e schiera l’ennesima formazione rivoluzionata, con David Ospina in porta,  Kevin Malcuit laterale destro, Raul Albiol è kalidou koulibaly rientrante, diga centrale, Mario Rui a sorpresa sulla sinistra al posto di Ghoulam. Centrocampo con Fabian Ruiz, Zielinski e Callejon. In attacco Lorenzo Insigne alto a sinistro, Dries Mertens sulla fascia opposta e Arek Milik punta centrale.

Risponde il Milan di Gattuso con Donnarumma in porta, Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez, in difesa. Linea centrale con kessie,  Bakayoko, Paquetà. In  attacco Suso, Cutrone e Calhanoglu. Rinviato quindi per il momento il debutto di Piatek, neo acquisto rossonero.

Il diavolo risulta imbattuto da 3 giornate consecutive. Viceversa il Napoli ritorna a Milano dopo la cocente sconfitta patita contro l’Inter, a seguito di una contestatissima partita.

Parte subito forte il Napoli che prende possesso della metà campo milanista ed al sesto minuto con la giocata classica Insigne – Callejon, lo spagnolo al volo di destro, scaglia una saetta in porta, respinta da Donnarumma in angolo. Al diciassettesimo ammonito Cutrone per una trattenuta su Ospina e dopo un minuto lo segue Ruiz per un ingenuo fallo di mano. La partita non decolla ed ha ritmi non particolarmente elevati e le squadre preferiscono affrontarsi prevalentemente a centrocampo. Scialba la partita dell Napoli specialmente con Insigne che non sembra in vena e Mertens letteralmente fuori dalla gara, che non riescono a imprimere la giusta direzione alla squadra. Dalla sinistra soprattutto, latitano i passaggi per gli attaccanti, con Mario Rui che litiga sistematicamente con il pallone e arranca con continui retro passaggi, senza riuscire a imbroccare il cross giusto. Sulla destra un po’ meglio la catena Malcuit- Callejon che però nonostante tutto non riescono a creare la superiorità numerica, con lo spagnolo che spesso opera in copertura quando il francese avanza.

Termina quindi così un primo tempo tutt’altro che entusiasmante. Si ricomincia con gli stessi uomini della prima frazione e al quarantasettesimo squillo  invece del Milan, bravo a gestire la prima vera occasione. Cross di Cutrone, con Albiol che respinge male su Kessie,  sinistro del milanista da buona posizione, deviato però da Malcuit alto sulla traversa. A sessantaquattresimo Insigne vede Zielinski sulla sinistra, palla a  Milik al centro dell’area,  che raccoglie il passaggio e di sinistro però calcia centrale, para il portiere. Al sessantasettesimo ancora occasione per il Napoli, cross di Malcuit deviato da Romagnoli e sulla ribattuta sinistro al fulmicotone a volo di Zielinski che Donnarumma però para in due tempi.  Bello il coordinamento e l’esecuzione del polacco, che avrebbe meritato migliore sorte.  A69esimo il Milan sostituisce Paquetà con Borini. Al settantunesimo la sostituzione più attesa, debutta infatti Piatek che dà il cambio a Cutrone, tra le ovazioni del pubblico rossonero. A72esimo anche il Napoli opera finalmente  la sua prima sostituzione, entra infatti Ghoulam al posto di un irriconoscibile Mario Rui che si avvia peraltro polemico sulla panchina.  Al settantottesimo è ancora il Milan da corner, con un colpo di testa di Piatek, che serve al centro con Musacchio in acrobazia, che spinge la parla in porta. Ospina però  non si fa cogliere impreparato e vola sulla destra,  salvando. All’ottantesimo finisce la gara uno spento Mertens in favore di Verdi, all’ottantesimo ammonizione per Albiol per un fallo su Piatek. Il Napoli ci prova ancora  all’ottantasettesimo forse con  l’azione migliore, in contropied Fabian Ruiz serve un buon pallone a Zielinski che però spreca con un tiro centrale.  Sul successivo ribaltamento di fronte tocca a kessie, che ci prova da lontano ma la palla va fuori. All’ottantesimo un ultimo cambio per il Napoli Ancelotti infatti fa entrare Ounas  al posto di uno svogliato e irritante Insigne. Al novantesimo ultimo cambio per il Milan esce Chalanoglum entra Laxalt. A questo punto l’arbitro designa 5 minuti di recupero e al 93esimo viene espulso Fabian Ruiz per un fallo di mani che Doveri punisce con il secondo giallo e il rientro anticipato per lo spagnolo.  Al  novantacinquesimo ancora Doveri protagonista, espelle Ancelotti per proteste.  Termina così la partita per 0 a 0 che non lascia vinti né vincitori, ma fa la felicità della Juventus, che domani sera giocherà a Roma con la Lazio e in caso di vittoria, incrementerà il vantaggio sugli azzurri.

MILAN-NAPOLI 0-0

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetá (69′ Borini); Suso, Cutrone (72′ Piatek), Calhanoglu (90′ Laxalt). All. Gattuso

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (72′ Ghoulam); Callejon, Ruiz, Zielinski, Insigne (88′ Ounas); Mertens (80′ Verdi), Milik. All. Ancelotti

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO