13.1 C
Napoli
venerdì, 2 Dicembre 2022

Poliziotta aggredita: arrestato l’aggressore

La terribile vicenda ha smosso gli animi di tutti, cittadini e politici, primo tra tutti il primo cittadino Gaetano Manfredi.

Da non perdere

Una poliziotta è stata aggredita con una pietra e poi violentata a Napoli. È accaduto nella zona del porto – terra di nessuno – come ha riferito qualche abitante del posto. Di giorno quell’area è molto frequentata ma di notte è estremamente pericolosa, infatti negli ultimi tempi si sono registrate diverse aggressioni. 

La poliziotta aggredita aveva appena concluso il proprio turno di lavoro e stava apprestandosi a raggiungere la propria vettura, quando improvvisamente è stata aggredita da un uomo, un senegalese, di 23 anni arrestato poco dopo.

La donna è stata violentata, ma è riuscita a chiedere aiuto ad un camionista che dormiva all’interno del mezzo. Immediatamente soccorsa è stata trasportata all’ospedale Cardarelli per gli accertamenti del caso; attualmente è ancora ricoverata, ma ha fornito una serie di dettagli utili alle indagini e sembrerebbe in buone condizioni generali. 

Poliziotta aggredita: l’aggressore è accusato di violenza sessuale 


La vittima ha dichiarato di essersi accorta che qualcuno la stesse seguendo, ma è stata colpita improvvisamente alle spalle, non ha fatto in tempo a difendersi (tra l’altro aveva con sé
l’arma di ordinanza). 

La polizia ha arrestato il colpevole all’altezza di Via Duomo: immediatamente individuato grazie all’identikit fornito dalla poliziotta aggredita. Dopo l’allarme lanciato dai colleghi dalla vittima. J.M. è stato arrestato; si tratta di un cittadino irregolare sul territorio nazionale, con precedenti penali. L’accusa a suo carico è di tentato omicidio e violenza sessuale aggravata.

Tante le reazioni del mondo politico, tra le quali spiccano le dichiarazioni del primo cittadino di Napoli, Gaetano Manfredi che appresa la terribile notizia, ha raggiunto telefonicamente il questore del capoluogo, Alessandro Giuliano. Da quanto si è stato dichiarato, il sindaco di Napoli ha espresso la solidarietà sua e dell’Amministrazione alla Polizia di Stato ed all’agente aggredita, ribadendo totale impegno e disponibilità da parte del Comune per collaborare, nell’ambito delle proprie competenze, sul versante della sicurezza in città.

Una vicenda che ha sconvolto tutti e che riaccende i “riflettori” su un tema importantissimo: la necessità di aumentare i controlli sul territorio, soprattutto in alcune aree della città.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli