Napoli, un gennaio difficile per rialzare la testa

Archiviate le feste di Natale, il campionato tornerà il prossimo weekend. Il Napoli vive una situazione di classifica decisamente al di sotto delle aspettative, ma la vittoria in extremis a Reggio Emilio ha dato fiducia all’ambiente e ai tifosi, curiosi di vedere come la squadra affronterà questo mese di gennaio in cui i partenopei avranno un calendario per niente semplice.

Sarà fondamentale da qui a febbraio macinare punti in campionato fino al ritorno della Champions, dove il Napoli verosimilmente impiegherà tutte le energie necessarie per superare lo scoglio Barcellona.

Lunedì sera al San Paolo arriva la capolista, l’Inter di Antonio Conte. I nerazzurri non vincono da oltre 20 anni in campionato a Fuorigrotta e devono invertire questo trend per mantenere il passo della Juventus (a pari punti con i lombardi), che invece giocherà contro il Cagliari tra le mura amiche.

Non sarà l’unico big match per i partenopei. Infatti la settimana successiva la squadra di Gattuso sarà di scena all’Olimpico contro la Lazio, mentre verso fine mese il Napoli ospiterà la Juventus per riscattare il rocambolesco 4-3 dell’andata.

Servirà un Napoli forte e determinato per risalire la classifica, soprattutto nel vincere queste partite. Un Napoli che poche volte si è visto quest’anno e che paradossalmente ha deluso principalmente nelle partite “minori”.

Il 2020 deve essere l’anno della riscossa. Il quarto posto dista 11 punti, per cui altre battute d’arresto renderebbero la rincorsa sempre più dura e tortuosa.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories