Meta spiaggia, in costruzione un muro per evitare pericoli Dopo l'episodio del quindicenne di Torre del Greco, aumentano le misure per garantire la massima sicurezza in spiaggia

A Meta, in Penisola Sorrentina, nuove misure e ordinanza del sindaco, Giuseppe Tito, per garantire a tutti massima sicurezza in spiaggia.

Dopo il grave incidente di un ragazzo di 15 anni, originario di Torre del Greco, occorso la scorsa settimana, il primo cittadino di Meta ha saggiamente preso la decisione di costruire un muro per impedire il passaggio al famigerato “Scoglio del Cavaliere”.

Sappiamo che, quella zona, specie di questi periodi, è particolarmente frequentata da ragazzini, che si dilettano nel cimentarsi in dei tuffi da altezza siderale.

In passato, diverse volte, è già successo che qualcuno si sia fatto del male e, qualche volta, ci abbia rimesso addirittura la vita. Per cui, dopo l’ultimo episodio che ha visto coinvolto il quindicenne di Torre del Greco, il quale si è procurato lesioni alla colonna vertebrale, il Sindaco di Meta ha deciso di passare ai fatti.

Inoltre, per tutelare i residenti e assicurare ordine e rigore negli stabilimenti balneari, Tito ha emanato un’altra ordinanza. Innanzitutto le spiagge libere sono esclusivamente riservate ai residenti. Inoltre, i non residenti possono recarsi a Meta 7 giorni su 7, ma diventa assolutamente necessaria la prenotazione per poter effettuare l’ingresso, al fine di non creare sovraffollamento e fermarsi una volta raggiunto il limite massimo.

Precedente invece, vi erano determinati giorni settimanali in cui i non residenti potevano godersi la bella spiaggia di Meta. Evidentemente il Sindaco, in seguito ad attente valutazioni, ha ritenuto opportuno eliminare questo tipo di limitazione, mantenendo però sempre e comunque le dovute misure di sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories