4shared
20.7 C
Napoli
lunedì, 27 Settembre 2021

Luciano Spalletti: il latore di letizia del nuovo Napoli

Approdato recentemente sulla panchina degli azzurri, il nuovo tecnico del Napoli sta restituendo la spigliatezza sufficiente ad accantonare la delusione dell'ultima stagione

Da non perdere

Entusiasmo, intensa passione e tanta gaiezza per la prossima stagione, mister Luciano Spalletti ha restituito quel brio smarrito mestamente, seppur consueto, del Napoli. Le medesime esuberanza e spigliatezza hanno accompagnato la salita del nuovo tecnico e di tutta la squadra sul palco, ubicato nella piazza di Dimaro Folgarida. Rispettando le aspettative, Spalletti è stato il primo ad arrivare sul palcoscenico, perché guida dello splendido iter del prossimo Napoli.

Non è una mansione così semplice capeggiare una squadra scontenta ed amareggiata, la delusione dell’ultima stagione non è ancora stata smaltita. Un boccone troppo grande da digerire? Non per mister Spalletti, bramoso di alzare l’asticella del club azzurro,  condurlo chissà… sul tetto d’Italia e far sognare un’intera tifoseria. “Il più grande rinforzo che possiamo prelevare dal calciomercato è l’opportunità di poter riabbracciare il nostro pubblico al Maradona. Loro ci stimolano sempre a dare il meglio, li vogliamo al nostro fianco“. Un messaggio d’affetto, allegoria del feeling già affiatato, creatosi tra l’allenatore e la piazza partenopea.

Napoli-Pro Vercelli: buona anche la seconda per mister Spalletti

Nonostante il rango del club piemontese, sul rettangolo verde di Dimaro è andata in scena una sfida non facile per gli azzurri. Una sola rete, ma tante, tante e tante pillole di Spalletti, la cura maniacale dei dettagli del nuovo allenatore quasi inquieta. I partenopei sono andati più volte vicino alla rete del raddoppio, ma sono stati vinti dalla scarsa meticolosità. Malgrado la tipologia della gara, il tecnico italiano, inoltre, ha rimproverato nell’intervallo i calciatori della Pro Vercelli per il tanto agonismo mostrato in campo.

Scintille e battibecchi proseguiti anche nella seconda frazione di gioco; una rissa è stata evitata per un pelo sottile e nefando. Insomma, una sfida davvero differente da un’amichevole. Ciò che contava per il Napoli era vincere, seppur di misura, contro un avversario modesto. Ottimo comunque l’atteggiamento degli azzurri di mister Luciano Spalletti, i quali mettono subito il piede sull’acceleratore ed indirizzano subito la gara a proprio favore.

Osimhen, sarà il protagonista del nuovo Napoli?

L’autore del gol vittoria è stato il solito Victor Osimhen, centravanti sempre più prolifico e sempre più trascinatore del club azzurro. Il match, infatti, è sbloccato e deciso dell’attaccante nigeriano, più affamato di reti che mai, desideroso di lasciare il segno già in questo precampionato. La sua rapidità straripante e i suoi strappi fulminei. È un titolare indiscusso, è divenuto già fondamentale all’interno dello scacchiere tattico di Spalletti: potrebbe essere il nuovo numero 9 della storia napoletana, il nuovo condottiero dell’attacco azzurro.

L’infortunio di Demme preoccupa Luciano Spalletti: si accelerano le operazioni di mercato

Da Dimaro giungono brutte notizie per Luciano, non è terminato nel migliore dei modi, infatti, questo ritiro del Napoli. “Diego Demme si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato un trauma contusivo distorsivo di secondo-terzo grado al ginocchio destro. Il centrocampista azzurro sosterrà ulteriori accertamenti nei prossimi giorni“. Questa la nota del club azzurro: l’infortunio di Demme ha sconvolto i piani azzurri ed ha accelerato tutti i processi di calciomercato.

Denis Zakaria e Terni Koopmeiners sono i due nomi presenti in cima alla lunga lista di Giuntoli, ds del Napoli: questi due profili, infatti, sembrano essere i due profili più graditi alla società azzurra. Sarà necessario almeno un innesto per rimpiazzare il calciatore tedesco ed aggiungere un’altra arma all’arsenale del tecnico.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli