martedì 16 Luglio, 2024
24.8 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Luna cuccata marenaro all’erta: tra mare e astronomia

Luna cuccata marenaro all’erta, quante volte sarà capitato di ascoltare questo proverbio? Sicuramente passeggiando per i suggestivi vicoletti di Napoli, quelli dove si vende tra le altre cose anche il pesce fresco, udire questa frase è frequente.
La luna è spesso decantata in poesie e canzoni, ma anche in tantissimi proverbi soprattutto napoletani, dove è la protagonista indiscussa.

Spesso i proverbi sono riferiti al contesto socio-culturale nel quale si inseriscono oppure, sono direttamente collegati al modo di esprimersi del parlante e si immettono in quella che è definita cornice linguistica, costituita da sostrati.
Molti proverbi hanno il loro equivalente nella lingua italiana, che però non esprime del tutto il senso metaforico di quanto si vuole esprimere.

Ecco quindi che la spiegazione o traduzione letterale è importante ma bisogna contestualizzala ed associarla ad uno o più specifici ambiti di ricerca o, come in questo caso, discipline.

Luna cuccata marenaro all’erta. Durante dei particolari momenti la Luna assume una posizione che secondo le leggi della fisica e dell’astronomia la fa risultare celeste e sottile. Questo fenomeno ha portato la cosiddetta gente di mare a fare riferimento durante le battute di pesca, proprio alla luna, foriera di mutazioni meteorologiche. Il proverbiò riporta:

 Luna seduta, Marinaio in piedi”. Quando la luna appare in posizione “orizzontale” metaforicamente si crede che stia riposando e quindi sia in posizione supina. E secondo quanto raccontato dai marinai, quando la luna si trova in questa posizione c’è una maggiore possibilità che si verifichino temporali e quindi tempeste. Ecco perché il marinaio è in piedi.

E si riferisce ad alcune posizioni della luna rispetto all’orizzonte, secondo le quali  sembrerebbe possibile trarre pronostici.

È dunque assodato che l’ambito di attribuzione di questo proverbio sia di tipo astronomico e si riferisce ad un suggestivo fenomeno chiamato Luna “coricata” (o a “barchetta”) e Luna “in piedi”(o “diritta”) a seconda della località geografica nella quale ci si trova e dalle cui coordinate geografiche dipende.

Ricordiamo che in realtà, secondo quanto spiegano gli esperti, ad esercitare cambiamenti sul pianeta è l’attrazione della luna, non la posizione. Ma i proverbi, soprattutto quelli come “Luna cuccata marenaro all’erta” insegnano la bellezza della semplicità. I marinai, attenti osservatori della luna, da sempre spiegano questo fenomeno in questo modo, tant’è che esso è diventato di uso comune.

Tutti conoscono questo proverbio, tantissime persone lo usano e si può ancora carpire nelle conversazioni tra marinai.

Al di là del significato vero e proprio che probabilmente nessuno conosce, una cosa è certa, questo, come altri proverbi, rappresentano l’anima di una città.