25.7 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Il Presidente De Luca annulla ogni festeggiamento

“Un’ordinanza che scongiura la chiusura totale di tutte le attività commerciali, ma anche ristoranti, bar, salvando l’economia e tutelando il comparto scolastico, particolarmente fragile in questo momento”, ha dichiarato Vincenzo De Luca, oggi pomeriggio.

Da non perdere

“Siamo nel pieno della quarta ondata pandemica”, ha esordito così oggi pomeriggio il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca.

Salerno ha da subito annullato ogni festeggiamento, Napoli invece era in una posizione di stallo; ma due giorni fa è arrivata l’Ordinanza regionale con la quale si vieta in Campania il consumo di cibo e bevande dal 23 dicembre al 1° gennaio in aree pubbliche; nei giorni 23, 24 e 25 dicembre e 1° gennaio il divieto di vendita con asporto di bevande.

Una misura drastica che dovrebbe contrastare il diffondersi della pandemia, evitando assembramenti nei pressi o dinnanzi a pub e bar. 

“Un’ordinanza che scongiura la chiusura totale di tutte le attività commerciali, ma anche ristoranti, bar, salvando l’economia e tutelando il comparto scolastico, particolarmente fragile in questo momento”, ha dichiarato Vincenzo De Luca, oggi pomeriggio.

Gli esperti ricordano che Omicron colpisce soprattutto i giovanissimi, contagiando rapidamente e con una carica virale più forte rispetto alle precedenti varianti. Dunque, l’obiettivo della Regione Campania, è quello di vaccinare tutti, soprattutto i più piccoli, affidandosi al senso di prudenza dei genitori.

Le dichiarazioni del Presidente De Luca, oggi pomeriggio

È in atto una nuova recrudescenza di contagi, che rischia di soffocare ancora una volta i reparti di terapia intensiva, e che allo stesso tempo sottolinea quell’appello alla prudenza cui ha più volte fatto riferimento il Governatore campano, durante le scorse settimane.

Siamo in una situazione difficile, di notevole aumento del contagio; ci si ammala velocemente, spesso nell’ordine del 2/300 per cento. Anche in Italia i livelli di contagio sono simili a quelli che si registrano in altri Paesi di Europa: “Una una fiammata estremamente preoccupante”, tuona De Luca.

Ovviamente nelle ultime ore non sono mancate le polemiche riguardo la decisione di annullare ogni festeggiamento. Critiche alle quali il Presidente De Luca ha risposto: “Ho preso questa decisione perché a Capodanno non si controlla niente, per cui il rischio di essere costretti a chiudere poi con il nuovo anno è troppo alto”.

Da parte delle istituzioni locali c’è ancora silenzio, nulla di fatto, nessuna dichiarazione circa le decisione del Governatore campano; ora resta da capire cosa faranno i vari comuni della Campania che hanno organizzato eventi anche con i finanziamenti della Regione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli