15.2 C
Napoli
venerdì, 9 Dicembre 2022

Gli italiani e i loro generi e strumenti musicali preferiti

Durante il loro tempo libero, gli italiani danno grande prova del loro amore per la seconda delle sette arti.

Da non perdere

A seguito dell’esaltante vittoria del gruppo musicale Maneskin, nel corso dell’edizione 2021 dell’Eurovision contest, lo stivale italico è in preda alla gioia. Il successo dei connazionali ha fatto tornare il buonumore alla popolazione, ultimamente piuttosto provata per il lungo e difficile periodo della pandemia. La musica, per gli italiani, è sempre stata grande fonte d’ispirazione. Essa è parte integrante della nostra quotidianità, ma quali generi e quali strumenti musicali prediligono gli abitanti della nostra penisola?

Generi musicali più amati

Gli italiani sembrano avere una netta preferenza per il pop internazionale, senza disdegnare quello italico, che troviamo al secondo posto nella classifica di gradimento degli stili musicali da loro più ascoltati. A seguire, ritroviamo il rock, genere musicale perlopiù diffuso fra gli adolescenti e i meno maturi.

Quarto, quinto e sesto posto della selezione combaciano rispettivamente con i generi del cantautorato, della dance e del rap o dell’hip hop.

Oltre al rock, i più piccoli mostrano una certa predisposizione per il rap e per il pop latino. Basti ricordare le hit estive degli ultimi anni, tutte o quasi sono in spagnolo e di genere pop, in quanto riproducenti il tipico clima estivo festivo e allegro.

In media, è emerso che ogni italiano ascolta due ore e un quarto di musica al giorno, arrivando a un totale piuttosto elevato di ore, all’anno, trascorse ad assimilare melodie abbinate a parole.

L’arte delle sette note rappresenta, dunque, uno degli svaghi maggiormente favorito dagli italiani. Per poter meglio comprendere quanto adorino questa forma artistica, si potrebbe stilare anche una hit parade degli strumenti più diffusi fra gli appartenenti alla nostra popolazione.

Gli strumenti più diffusi

Al primo posto, c’è un classico, lo strumento propedeutico per eccellenza, spesso utilizzato durante raduni di comitive e amatissimo dai giovani studenti: la chitarra. Scendendo di un gradino più in basso, ecco piano, organo e tastiera, ovviamente meglio ripartiti fra coloro che sono amanti della classicità.

Intrapreso generalmente l’inizio del suo studio, nel corso degli anni delle medie, il flauto è il terzo strumento più in voga fra gli italiani.

Le ultime due posizioni sono occupate dalla batteria e dalle percussioni, l’ultimissimo posto è invece dedicato a sax, tromba o trombone. Tipi di strumenti apprezzati di più fra ribelli e sognatori.

Non solo ascolto dunque, ma anche attività in cui sono loro a gestire e dare forma alla sostanza della musica. Durante il loro tempo libero, gli italiani danno grande prova del loro amore per la seconda delle sette arti.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli