4shared
9.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

Emergenza rifiuti: “Città pulita entro domenica”

“Ho avuto rassicurazione che la città sarà pulita entro domenica e che immagini del genere non si verifichino più” afferma De Magistris

Da non perdere

La città è in emergenza a causa dei rifiuti, e, secondo l’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli Raffaele Del Giudice, l’unico modo per uscire da questa situazione è rifare i conti e ottenere la possibilità di riportare più spazzatura agli impianti.

“Adesso basta: ci devono permettere di scaricare almeno duecento tonnellate di più al giorno nei tritovagliatori”. È ciò che riferisce l’assessore .

“L’intera filiera dei rifiuti si deve attivare e restituire a Napoli il sacrificio, anche economico, che ha fatto gestendo un dito di trasferenza, che ha permesso a tutti gli impianti di aver sollievo nei momenti difficili”, continua Del Giudice.

Da quando è stato serrato l’impianto di San Giovanni, la situazione è crollata.

“La quantità dei rifiuti da conferire è aumentata. – dice sempre Del Giudice – Ogni mese raccogliamo nelle periferie 2mila tonnellate depositate dagli abitanti dei comuni limitrofi”.

La neopresidente di Asìa, Maria De Marco evidenzia invece come “l’incremento dei conferimenti è necessario. Noi dal canto nostro ce la stiamo mettendo tutta e i dipendenti hanno raddoppiato gli sforzi ripulendo rapidamente la manifattura di tabacchi, via Duomo, corso Vittorio Emanuele”.

Ad ammettere le difficoltà anche il sindaco Luigi De Magistris. Per rimediare alla chiusura dell’ex Icm, De Magistris e la sua squadra stanno valutando la possibilità di affittare dei bilici da utilizzare come piattaforme mobili.

“Ormai il mio cellulare squilla di continuo – dichiara l’assessore all’Ambiente della Quarta Municipalità, Armando Simeone – le proteste sono tante. E moltissimi cittadini mi mandano le foto del disastro. Da qualche mese la situazione è ogni giorno più critica”.

Fino allo scorso ottobre, nel sito di trasferenza i compattatori scaricavano i rifiuti in camion più grandi e questi poi si mettevano in coda davanti ai tritovagliatori. Così facendo i mezzi destinati alla raccolta potevano tornare a prelevare altra spazzatura. Adesso, non essendo questo più possibile, si ipotizza di utilizzare i bilici dove, in maniera volante, i compattatori potrebbero sversare.

De Magistris, ad ogni modo, ha promesso che per domenica Napoli sarà pulita. “Ho avuto rassicurazione che la città sarà pulita entro domenica e che immagini del genere non si verifichino più” afferma il sindaco.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli