4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Assunta Saulle, l’arte in movimento con ‘Luce 1’

Da non perdere

La Cappella Palatina del Maschio Angioino di Napoli ospita un’interessante mostra fotografica gratuita. L’artista Assunta Saulle espone una serie di scatti, caratterizzati da una fotografia autentica, che ritrae soggetti in movimento e non ritoccati.

Dal 26 ottobre al 1 dicembre 2020 è possibile prendere parte alla mostra fotografica “Luce 1”. L’evento, curato da Carla Travierso, comprende ben 40 opere di Assunta Saulle, le quali si differenziano per dettagli come dimensione e formato. Tra i lavori esposti troviamo delle stampe su plexiglass e fotoceramiche. 

Opere intriganti, inconsuete, che hanno come soggetti figure in movimento. A tal proposito la Saulle ha dichiarato: queste opere si propongono di dominare la forma plastica e formulare un mondo in cui l’individuo esprime la sua libertà attraverso la possibilità di diventare luce.”

Gli scatti di Assunta Saulle rappresentano il concetto di tempo, inteso come un qualcosa di fugace e in movimento costante. Questo significato viene reso da soggetti in azione, che esprimono la natura dinamica dell’arte. 

La Saulle, giovane e promettente artista campana, presenta un allestimento sperimentale e innovativo che comprende delle riflessioni sulla scultura classica, la luce e la chiara impronta di Caravaggio.

Un evento interessante, presentato nei fastosi locali della Cappella Palatina del Maschio Angioino. Il monumento campano, un luogo dove arte e bellezza si fondono in un contesto privilegiato, è lo scenario ideale per presentare al meglio un lavoro innovativo ed attuale come Luce 1.

I dettagli di Luce 1 di Assunta Saulle

La mostra si tiene nel rispetto delle attuali disposizioni di sicurezza anti-Covid 19, con ingressi limitati, distanza di sicurezza di almeno un metro e igenizzazione e sanificazione dei locali. La giornata di apertura si è tenuta qualche giorno fa, in data 26 ottobre 2020.

Un evento dove soggetti in movimento e scatti atipici, riescono a rendere al meglio l’inesorabile scorrere del tempo. Questo, accompagnato da diverse tonalità di colore e luce,  conferisce ai lavori della Saulle un’identità unica e chiara.

La mostra rappresenta uno degli appuntamenti artistici più importanti dell’hinterland napoletano nei prossimi mesi. Un’esperienza che unisce la bellezza della fotografia alla profondità di un concetto ben definito.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli