lunedì 15 Aprile, 2024
22 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

6 marzo: Giornata mondiale dei Giusti

Il 6 marzo è la Giornata mondiale dei giusti; si tratta di una celebrazione proclamata nel 2012 dal Parlamento europeo su proposta di Gariwo per commemorare coloro che si sono opposti ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi.

Il Parlamento italiano con la Legge n. 212 del 20 dicembre 2017 ha istituito il 6 marzo come solennità civile, ossia “Giornata dei Giusti dell’umanità” volta a tenere viva e rinnovare la memoria di quanti hanno contribuito a salvare vite, difendendo la dignità delle persone in alcuni contesti storici, rifiutando di piegarsi ai totalitarismi, alla violenza e alle discriminazioni.

La data del 6 marzo coincide con la morte di Moshe Bejski, magistrato israeliano, deportato e scampato alla persecuzione nazista anche grazie all’aiuto di Oskar Schindler, che si adoperò al ritorno in Israele, in qualità di Presidente della Commissione dei Giusti del Museo dell’Olocausto di Gerusalemme.

Tra i giusti, uomini e donne, appartenenti ad ogni classe sociale, medici, funzionari dello Stato, ma anche gente comune, vescovi, sacerdoti, sportivi, partigiani e tanti altri ancora, che non hanno avuto paura di “opporsi” contro le limitazioni imposte in determinate circostanze storiche, di natura politica, sociale. Il numero dei giusti italiani è in costante crescita, grazie alle testimonianze e alla documentazione analizzata nel corso del tempo, ma è ancora fortemente sottostimato in confronto a quello registrato in altre nazioni europee.

Ricordiamo che l’attribuzione del titolo dei Giusti ha rilevanza mondiale, ed è per questo che il 6 marzo è diventata una Giornata importantissima, simbolo e testimonianza di quanti si sono battuti per gli altri. La Giornata dei Giusti dell’umanità si celebrata con commemorazioni in Italia, in Europa e nel mondo, nei Giardini dei Giusti, nelle scuole, con le istituzioni, le amministrazioni locali.

Il 6 marzo si propone come un importantissimo messaggio educativo alle nuove generazioni, affinché si possano tramandare i valori più alti della cultura europea e per sottolineare che ogni giorno si può fare qualcosa per gli altri, nel giusto.