Napoli: sito di stoccaggio svuotato entro 5 giorni

Entro cinque giorni il sito di stoccaggio di Napoli est dovrà essere svuotato, per poi dare il via alle bonifiche. Lo annuncia il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Entro cinque giorni il sito di stoccaggio di Napoli est dovrà essere svuotato per poi dare il via alle bonifiche.

Lo annuncia il ministro dell’Ambiente Sergio Costa al termine del vertice che si è tenuto ieri a Roma con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Per Asìa e Sapna (le partecipate che si occupano di raccolta e smaltimento dei rifiuti per il Comune e la provincia di Napoli) sarà una corsa contro il tempo.

Il programma di Palazzo San Giacomo prevedrebbe difatti tempistiche di circa due settimane. Dal ministero chiedono invece un’accelerata, considerate anche le lamentele dei residenti della zona, alcuni dei quali hanno accusato malori a causa degli odori nauseabondi prodotti dai rifiuti accatastati all’interno del sito.

Lo stesso sindaco ha assicurato a Costa che le procedure di svuotamento programmate stanno avanzando velocemente tanto che entro fine mese il sito di stoccaggio non sarà più presente. Il sito sarà completamente igienizzato. Sono già previste le opere di sanificazione.

Il ministro Costa spiega: “Napoli est è un luogo da bonificare e la nostra attenzione è massima. Dobbiamo procedere il più velocemente e sbloccare una procedura di bonifica per troppi anni inceppata”.

“È il mio impegno – continua il ministro – e per farlo abbiamo bisogno che tutte le istituzioni coinvolte lavorino al massimo. Da gennaio il ministero dell’Ambiente avrà una direzione ad hoc dedicata solo alle bonifiche e sono sicuro che si potrà procedere con una marcia differente. È indispensabile che sia così”.

Il sindaco de Magistris dichiara invece: “Ciò che è stato fatto, ovvero superare il momento di criticità dovuto alla chiusura dell’impianto di Acerra, è stato fatto grazie ad una cooperazione istituzionale, non è frutto né dell’intervento del ministro né dei comitati. C’era un programma che abbiamo non solo rispettato, ma anticipato. Quello che è successo a Barra non succederà più”.

Sui problemi di raccolta dei rifiuti degli ultimi giorni in città il sindaco ha dichiarati che entro “42-47 ore si dovrebbe tornare alla normalità”, affermando inoltre che “le difficoltà sono dovute al fatto che molti mezzi Asìa sono impegnati nel trasporto dei rifiuti dal sito di Napoli est agli stir”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO